Relata di notifica atto No. | email truffa

Attenzione alle mail che circolano in questi giorni tra i client di posta elettronica poiché sembrano “reali” e potrebbero causarvi molti problemi per quanto riguarda i dati del vostro computer. Ma cerchiamo di capire cosa succede e perchè non bisogna dare in alcun modo seguito alla mail.

Sembra che a scrivervi sia un avvocato che vi notifica un atto giudiziario. La mail sembra abbastanza reale visto che si parla di articoli di legge e soprattutto perchè c’è un numero di atto. In realtà, però, si tratta solo di una truffa da cui bisogna stare molto alla larga.

Queste email stanno arrivando a moltissimi imprenditori ed altre persone che sono in possesso di una PEC regolarmente censita negli appositi registri (come quello chiamato INI-PEC), ma a volte anche su un indirizzo di posta ordinario.

Relata di notifica atto No. XXXX Del 11/05/2018

La mail ha come oggetto Relata di notifica atto No. 642696555357 del 11/05/2018 ed il suo contenuto è questo:

Io sott. Avvocato Mario Rossi con studio a Vercelli situato in PIAZZA ERCULEA , 564 P.IVA:938998794725292 nella mia qualità di difensore e domiciliatario del Sig. Massimo Cesaroni, res. a Vercelli indirizzo PIAZZA ERCULEA , 594.

COMUNICO

Ad ogni validità di legge l’sentenza Numero 642696555357 in originale informatico
Che lo po visualizzare al seguente indirizzo web: Atti (ovvero) in copia digitale conforme all’originale informatico da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Vercelli , mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all’indirizzo [vostro indirizzo]

Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Decreto che lo po visualizzare al seguente link: Documenti anch’essi sottoscritti digitalmente: – copia informatica della sentenza.

La mail ovviamente è solo a titolo d’esempio ed il numero dell’atto cosi come quello dell’avvocato potrebbero cambiare.

Si tratta di una truffa

Parliamo di una truffa ed il suo scopo è presto detto. Si cerca di convincere quante più persone possibili(i criminali informatici mandano queste mail a milioni di persone sperando di trovare tra esse molti tontoloni), basandosi sul timore che il cittadino “comune” prova verso gli avvocati, a scaricare un allegato, esponendo il suo PC al rischio di infezione da parte di malwarevirus informatici o ransomware, con tutto quello che ne consegue in termini di dati persi e dei rischi insiti nell’aprire la porta a personaggi senza scrupoli.

Dei rischi del ransomware ne abbiamo parlato molte volte, è quel virus che si insedia nel vostro PC e che cripta tutti i vostri dati chiedendo poi il riscato in bitcoin.

Per cui prestate la massima attenzione e pensateci bene prima di aprire degli allegati che potrebbero compromettere i vostri dati per sempre!

Attenzione!




2 Commenti - Aggiungi commento

    • mm

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.