YouTube eliminerà la pubblicità su parecchi canali, ecco il motivo

0
70
youtube

Nuove regole per guadagnare con la pubblicità su YouTube: la piattaforma video più famosa al mondo (che come sapere è di proprietà di Google) ha deciso di rimuovere gli annunci pubblicitari a tutti quei canali che hanno meno di 10mila visualizzazioni.

Ad annunciarlo è direttamente la compagnia che motiva cosi la decisione:

L’obiettivo è quello di limitare i casi di abuso. La mossa punta a salvaguardare quei canali che sono vittima di furto di contenuti originali, proteggendone le entrate.

YouTube già da tempo cerca di assicurare a chi spende soldi in pubblicità dei canali affidabili e di valore, con contenuti di qualità, apprezzati dagli utenti:

Queste due nuove soglie all’accettazione assicureranno che le entrate fluiscano solo verso i creatori che giocano secondo le regole.

In un paio di settimane aggiungeremo un processo di revisione per i nuovi creatori che provano a registrarsi nel servizio YouTube Partner Program. Dopo che i creatori raggiungono 10.000 visualizzazioni sul loro canale revisioneremo le loro attività, e se queste sono contro i nostri termini d’uso.

ha scritto un responsabile della compagnia sul blog ufficiale:

Se tutto è in ordine porteremo il canale nel programma e inizieremo a servire le pubblicità nei contenuti inseriti.

Lotta ai furbetti

C’è molta gente che su youtube fino ad oggi faceva la furbizia di scaricare contenuti altrui (cioè realizzati da altri utenti o società) per poi pubblicarli nel proprio canale, iniziando a guadagnare col programma YPP(YouTube Partner Program) senza aver prodotto nessuno sforzo se non quello di scaricare il video e inviarlo a Youtube.

In alcuni casi questa pratica danneggiava anche il creatore del video facendogli diminuire sostanzialmente il proprio guadagno.

Adesso, chi raccoglie una manciata di visualizzazioni “clonando” i video altrui non verrà nemmeno preso in considerazione.

YouTuber alle prime armi

Agli YouTuber alle prime armi, ricordano da youtube, sono messi a disposizione dei consigli tramite la pagina YouTube Academy.

Ci si può “gettare” comunque nella mischia e conquistarsi pubblico in vista della monetizzazione, ma bisogna capire prima le regole del gioco. Mi sembra giusto.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.