Windows Rt sotto inchiesta dell'Antitrust!

Nonostante i nuovi prodotti da lanciare sul mercato, i nuovi sistemi operativi e i tentativi di contrastare il suo acerrimo nemico Apple, Microsoft vede ancora una volta ostacolato il suo sogno di rivalsa. Stavolta a mettere i bastoni tra le ruote del gigante di Redmond, l’Unione Europea e la sua commissione Antitrust.

La questione su cui l’antitrust solleva l’accusa riguarda il browser web per il sistema operativo Windows RT: Microsoft starebbe ostacolando l’utilizzo di altri browser, vincolando i device con il nuovo sistema operativo all’esecuzione di un’installazione standard che obbliga all’utilizzo unico di Internet Explorer 10.

Inoltre, ad aggravare la situazione, si ritiene che Microsoft abbia fornito API limitate ai programmatori che hanno sviluppato terze parti proprio per monopolizzare l’uso del browser.

La Commissione Europea ha già iniziato le indagini, anche se i tempi previsti sono abbastanza lunghi; in effetti risulta complicato stabilire l’effettiva intenzionalità di controllo del mercato: mentre per i pc infatti le quote Microsoft sono consistenti, per il mercato tablet non esiste una situazione di privilegio.

L’azienda di Redmond infatti si affaccia per la prima volta su un mercato completamente monopolizzato da Apple e dove crearsi degli spazi risulta davvero complesso.




Tags:

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.