Windows Defender, è un buon antivirus?

E’ con noi dai tempi di Windows 7, ma non tutti sembrano amarlo. Windows Defender è l’antivirus della Microsoft, ma al giorno d’oggi un buon antivirus?

Windows Defender: valido antivirus o no?

La risposta c’è, ma va spiegata per dettaglio. Prima di tutto, Windows Defender viene da lunghi anni di sperimentazioni da parte della Microsoft, nel capire come in effetti un antivirus moderno riesce a battere infezioni conosciute e sconosciute prima che queste possano provocare danni.

Per un certo tempo l’antivirus di casa Microsoft ha fatto “parecchi guai”: è stato considerato il peggior antivirus da tenere installato nel proprio PC e più delle volte ostacolava gli altri programmi.

Tuttavia, tentare e ritentare ha fatto del bene per questo programma. Windows Defender per Windows 10 è di suo un ottimo antivirus, soprattutto da quando cercare d’alzare la sicurezza mondiale delle reti è diventata una priorità di tutte le case che producono anti-malware.

La concorrenza diventa un fattore relativo quando tutti i PC del mondo possono rischiare l’incolumità – perfino Kaspersky ha deciso di rilasciare una versione gratuita del proprio antivirus per cominciare a fare la differenza.

Windows Defender: negli anni si è potenziato

Ma tornando al discorso di Windows Defender, il suo motore è diventato apposito sia per normali infezioni che per ogni branca del Malware tipico. Questo riguarda anche i PUPS (Potentially Unwanted ProgramS) e vari tipi d’infezioni a scopo pubblicitario.

E’ certamente nell’interesse della Microsoft dimostrare che Windows 10 è molto ben protetto.

Ovvio, non è il miglior antivirus sul mercato, ma è un antivirus – ed è già installato nel nostro sistema operativo. Se vogliamo, possiamo farne a meno e può lavorare in tandem insieme ai più popolari antivirus del mercato. Ma c’è qualcosa di più in questo discorso: Windows Defender non installa Plugins, non cambia il nostro motore di ricerca e non spia la nostra attività locale (almeno lui).

Alcuni antivirus cambiano impostazioni di sistema

Molti antivirus gratuiti, compreso Avast ed AVG, cambiano volentieri il motore di ricerca e inseriscono Plugin che sono regolarmente definiti come pericolosi per la Privacy. Inoltre cercano di spingerci spesso all’acquisto delle licenze complete, cosa che non cambia molto il fattore dei plugins ed altro.

Come se non bastasse, Windows Defender riceverà molto presto un grosso aggiornamento contro i Ransomware, Exploit e tanti altri fattori che possono essere una minaccia per la nostra sicurezza.

E volendo ricordare una cosa: Windows Defender è gratuito.

Se quindi volete scegliere di andare avanti con Windows Defender e senza installare nulla di più, è già una buona scelta di suo. Ovviamente, potete sempre installare qualche programma passivo per la vostra protezione.

Malwarebytes Anti-Malware è ottimo da tenere sottomano, e l’immunizzazione di Spybot S&D fornisce un ulteriore casco contro qualsiasi incidente del Web.




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.