Windows 7, fine del supporto nel 2020. Cosa fare?

0
328
windows logo

Avete ancora Windows 7 come sistema operativo del vostro computer? Lo sapevate che da gennaio 2020 Microsoft non fornirà più aggiornamenti per questo sistema operativo? Cerchiamo di capire cosa succederà e cosa bisogna fare.

Addio a Windows 7 da gennaio 2020

Microsoft si è impegnata a fornire 10 anni di supporto tecnico per Windows 7 quando è stato rilasciato il 22 ottobre 2009. Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7.

Questo è quanto dichiarato dal colosso Americano sul suo sito ufficiale. Questo significa che non ci saranno più aggiornamenti (compresi quelli di sicurezza) per questo sistema operativo, dopo anni e anni di onorato servizio. E cosi, dopo Windows Xp e Windows Vista, è la volta anche di Windows 7.

Microsoft mostra dei messaggi popup per avvisare gli utenti della fine del supporto a Windows 7

Microsoft ha scelto di comunicare agli utenti che utilizzano ancora Windows 7 la fine del supporto tecnico tramite degli avvisi che compaiono sotto forma di finestre pop-up direttamente sul PC o Notebook con Windows 7.

Nel messaggio viene scritto che:

Dopo 10 anni, il supporto a Windows 7 è vicino alla fine. Il 14 gennaio 2020 è l’ultimo giorno in cui Microsoft offrirà gli update di sicurezza e il supporto tecnico per Windows 7. Sappiamo che cambiare può essere difficile, per questo ti stiamo avvertendo prima per aiutarti a fare il backup dei tuoi file e prepararti al nuovo.

Cosa fare quando arriverà Gennaio?

Chiariamo subito una cosa. Cosi come già accaduto con Windows Xp e Windows Vista, il sistema operativo continuerà a funzionare normalmente. Non si “spegnerà” del tutto diciamo cosi. L’unico problema sarà quello relativo agli aggiornamenti di sicurezza. Senza aggiornamenti di sicurezza qualche malintenzionato potrebbe sfruttare qualche falla del sistema operativo e impossessarsi del vostro PC.

La soluzione a tale problematica è chiaramente quella di aggiornare i propri strumenti all’ultimo Windows 10, che oltretutto possiede nuove tipologie di sicurezza e copertura nei confronti dei malware o altri tipi di virus dell’ultimo momento.

Cosa fare?

Il consiglio di chiccheinformatiche è quello di fare un backup intero del vostro sistema operativo Windows 7, ma non a mano file per file. Consigliamo di effettuare un’immagine del sistema, in modo tale da portarsi dietro tutto, sia configurazione di sistema sia dati.

Di tool che permettono di fare immagini di sistema ce ne sono veramente tanti, ma noi consigliamo quello che ha Windows 7 integrato. Magari i meno esperti di questo sistema operativo non lo sapranno neppure, ma c’è un sistema di backup integrato anche in Win7.

Per attivarlo seguite questa semplice guida:

  1. Clic su Start
  2. Pannello di controllo
  3. Sistema e protezione, fare clic su Esegui backup del computer
  4. Verrà visualizzato il Centro backup e ripristino.
  5. Fare clic su Crea un’immagine di sistema
  6. Vi verrà chiesta una collocazione del file generato da Windows (Windows ricerca i dispositivi di backup disponibili, ad esempio un disco rigido, un masterizzatore DVD oppure un’unità di rete)

Aggiornamento a Windows 10

Una volta fatta la procedura di salvataggio dei vostri dati, potrete utilizzare l‘Assistente aggiornamento Windows 10 per aggiornare il PC a Windows 10 anche a costo zero senza neppure la necessità di introdurre manualmente alcun Product Key.

Si, avete letto bene. Microsoft, sebbene l’offerta di aggiornamento gratuito a Windows 10 l’abbia terminata parecchio tempo fa, da ancora la possibilità di passare alla più recente versione del sistema operativo a costo zero tramite il programma Insider.

Se avete bisogno di aiuto come sempre siamo a disposizione.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.