Windows 10 presentato ufficialmente. Ecco tutte le informazioni

Microsoft, un pò a sorpresa, dopo Windows 8 salta una versione e rilascia Windows 10. Nessun rumors c’è stato sul nome a dire il vero, tutti pensavano che la prossima versione di windows si sarebbe chiamata Windows 9. E cosi non è stato. Microsoft alla presentazione di ieri 30 settembre 2014 ha evidenziato i miglioramenti pensati per il business, tra cui l’aggiornamento dell’esperienza utente, il miglioramento delle funzionalita’ di sicurezza e di gestione.

Joe Belfiore, il responsabile dei sistemi operativi di Microsoft, ha spiegato che Windows 10 potrà essere adattato a una serie molto ampia di dispositivi, dai computer tradizionali ai tablet passando per gli smartphone. L’idea è di offrire un sistema universale, sul quale sia più semplice creare e adattare le applicazioni in modo che possano essere usate su schermi diversi e nati per fare cose diverse.

Windows 10 sarà naturalmente adattato ai diversi dispositivi, per esempio non avrà l’opzione desktop sugli smartphone, ha spiegato Microsoft.

Windows 10 rappresenta il punto di partenza per la nuova generazione di Windows, che abilita nuove esperienze che consentano ai consumatori di abbracciare nuove modalita’ di lavoro, gioco e comunicazione

ha dichiarato Terry Myerson, Executive Vice President, Operating Systems Group di Microsoft.

Questa sara’ la miglior versione del nostro sistema operativo mai creata per i nostri clienti aziendali e non vediamo l’ora di lavorare insieme alla vasta community Windows nei prossimi mesi per dar vita a Windows 10

Dal successo di Windows 7 passando per l’insuccesso di Windows 8

A causa di una grafica molto diversa dai classici Windows e di una certa confusione nella gestione delle opzioni, Windows 8 non ha ottenuto il successo che Microsoft sperava, spingendo molti utenti a restare con il più rassicurante e tradizionale Windows 7. Belfiore ha detto che con Windows 10 spera di recuperare quelle persone, offrendo loro un sistema operativo più familiare e al tempo stesso dotato delle innovazioni introdotte con Windows 8:

“Vogliamo che tutti gli utenti di Windows 7 abbiano la sensazione di avere imparato a guidare una Prius di prima generazione, e che ora con Windows 10 potranno passare a una Tesla”

Il tanto discusso menu start

Windows 10 start

Stando alle immagini ufficiali pubblicate sembra che Microsoft in Windows 10 abbia trovato un buon compromesso tra Windows 8 e il vecchio Windows 7. Come era stato anticipato prima dell’estate, nel nuovo Windows tornerà a esserci il “menu Start”, scomparso con Windows 8 perché sostituito da una intera schermata, alternativa al desktop, composta da grandi quadrati colorati che mostrano le icone delle applicazioni o direttamente contenuti al loro interno con notifiche e aggiornamenti.

La schermata è utile per chi usa Windows 8 sui tablet, mentre si è rivelata scomoda per chi utilizza il sistema operativo su un computer classico, tanto da avere già spinto Microsoft a rendere la schermata Start opzionale con un aggiornamento.

Le app

App in formato finestra: le app del Windows Store con Windows 10 verranno aperte nello stesso formato dei programmi desktop. Sarà possibile ridimensionarle e spostarle. Dispongono inoltre di una barra di comandi che consente di ingrandire, ridurre a icona e chiudere l’app con un clic.

Miglioramenti della funzionalita’ Snap

grazie ai miglioramenti apportati alla funzione Snap, lavorare contemporaneamente con piu’ app risulterà piu’ semplice e intuitivo. Con il nuovo layout a quadrante, sarà possibile avere fino a quattro app affiancate sulla stessa schermata. Windows mostrera’ inoltre le altre app e gli altri programmi in esecuzione per consentire ulteriori affiancamenti e offrira’ anche consigli intelligenti su come riempire lo spazio disponibile sullo schermo.

Continum

Microsoft ha inoltre presentato una funzione che si chiama Continum e che è stata studiata per i dispositivi che possono essere usati sia come un normale portatile sia come un tablet, staccando o ripiegando la tastiera dietro lo schermo. Windows 10 si accorgerà automaticamente in quale delle due modalità si trova il computer, adattando opzioni e funzionalità, privilegiando quindi l’utilizzo del touchscreen nel caso del tablet o di tastiera e touchpad nel caso del portatile.

Windows 10_1

Requisiti tecnici da soddisfare

Eco quali saranno i precisi requisiti tecnici da soddisfare:

  1. Processore: 1 GHz o superiore con supporti a PAE, NX e SSE2
  2. RAM: 1 GB per sistemi a 32 bit, 2 GB per sistemi a 64 bit
  3. Disco fisso: 16 GB per sistemi a 32 bit e 20 GB per sistemi a 64 bit
  4. Scheda video: supporto a Microsoft DirectX 9 con WDDM driver

Quando uscirà?

Terry Myerson ha parlato di “metà 2015” e a posteriori della conferenza annuale al BUILD di San Francisco che si tiene ad aprile; aspettiamoci, quindi, Windows 10 tra maggio e giugno 2015. I più impazienti, comunque, potranno iscriversi al Windows Insider Programm. Esattamente come la Developer Preview per Windows Phone, dà accesso anticipato alle funzioni che Microsoft sta ancora testando: il feedback degli utenti accelererà il processo.

Vi lasciamo con un video




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.