Windows 10: le novità d’autunno

Tracciamento oculare, miglioramenti del browser Edge, del task manager e tanto altro ancora: ci sono queste tra le novità che stanno per arrivare su Windows 10, alcune delle quali già con il grosso update previsto per questo mese di settembre.

È quanto emerso dagli ultimi aggiornamenti “preview” pubblicati con l’insider program(il programma per gli utenti che vogliono provare in anteprima le novità Microsoft, eccovi il link).

Windows 10: Utilizzo facilitato

La novità più importante della Build 16257 (tra gli ultimissimi aggiornamenti in preview) è la tecnologia Eye Control, che serve a migliorare in maniera significativa l’accessibilità di Windows 10 per le persone affette da disabilità tramite il tracciamento dei movimenti oculari.

Eye Control è al momento compatibile solo con la periferica Eye Tracker 4C di Tobii, mentre il supporto per altre periferiche di tracciamento dovrebbe arrivare in futuro.

È progettata anche per velocizzare la scrittura tramite la tastiera virtuale visualizzata su schermo. Questo grazie allo “shape-writing”: il sistema prevede quale parola vogliamo digitare, se ci  limitiamo a focalizzare la vista sulla prima e ultima lettera e poi diamo uno sguardo alle lettere comprese nel mezzo.

Le modifiche per il comparto Smartphone

Altre build dell’insider sono dedicate ai (sempre meno numerosi) utenti di dispositivi Windows Mobile. Per esempio, la build 15240 risolve l’annoso bug che impediva l’aggiornamento delle app presenti sulle SD Card e aggiunge nuove emoticon (grazie al supporto a Emoji 5.0).

Un update però limitato a pochi terminali: HP Elite x3, Lumia 550, Lumia 640/640XL, Lumia 650, Lumia 950/950 XL, Alcatel IDOL 4S, Alcatel OneTouch Fierce XL, SoftBank 503LV, VAIO Phone Biz, MouseComputer MADOSMA Q601 e Trinity NuAns NEO.

Eye Control è una tecnologia in beta e non ci sono garanzie che diventi “ufficiale” già con l’update di settembre.

Un nuovo prompt dei comandi in Windows 10

Altra novità è il primo aggiornamento, in vent’anni, della console dei comandi testuali. Ne viene aggiornato lo schema colori, per diventare più leggibile sugli schermi di nuova generazione.

Cortana più efficiente

Tra i bug corretti più rilevanti, c’è quello che mandava in crash i profili Xbox sul PC: il problema è stato risolto sempre a luglio, con la Preview Build 15235 che introduceva la possibilità di stabilire un “collegamento diretto” tra il PC e uno smartphone a partire dal nuovo pannello delle Impostazioni.

Serve a questo scopo una specifica app mobile (per ora solo su Android) e un account Microsoft. Potremo così navigare senza interruzioni passando dal piccolo display del cellulare al monitor del computer. Migliorerà anche Cortana, l’assistente digitale integrata nel sistema: potrà visualizzare i risultati delle ricerche senza bisogno di aprire il browser; anche spegnere, bloccare o disconnettere il sistema o l’account utente in uso.

Ulteriori Miglioramenti di Windows 10

La build migliora anche il design di Edge, oltre ovviamente a correggere diversi bug e rendere il sistema più sicuro. Altre novità degne di nota, nell’insider, vengono da preview precedenti.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.