Windows 10 diventa Lite, ecco pulire il sistema operativo

Uno dei punti di forza del sistema operativo Microsoft, Windows 10, sono i software a corredo del sistema operativo (quelli che escono in dotazione) che lo rendono praticamente “perfetto” dal punto di vista dell’utente che non vuole installare null’altro sul suo pc per paura di prendere virus etc. Se dal punto di vista degli utenti ciò è un innegabile vantaggio dall’altra parte, dal punto di vista dei fornitori di software di terze parti, potrebbe risultate una posizione dominante nel mercato e non permettere la concorrenza. E proprio per questo Microsoft spesso si becca delle denunce da aziende di terze parti(leggi il caso di Kaspersky).

L’installazione di questi programmi di default su windows può anche diventare un tallone d’Achille. Si, soprattutto su computer meno performanti o più datati, ci riferiamo a quelli. Le applicazioni preinstallate potrebbero occupare spazio “inutile” su disco rigido e consumanre preziose risorse di sistema.

In alcuni casi di app universali (cosi vengono chiamate da Microsoft e indicano la possibilità di installare multi-piattaforma), spesso, non sappiamo nemmeno della loro esistenza sul nostro PC eppure possono incidere sul “peso” complessivo di Windows 10.

E, se vogliamo aggiungere altro, spesso sono praticamente impossibili da rimuovere. Se per alcune basta selezionarne il nome nel menu Start col tasto destro del mouse e cliccare sulla voce Disinstalla che appare nel menu contestuale, per altre occorre intervenire direttamente nei file di configurazione di Windows, col rischio di combinare qualche pasticcio e rendere instabile tutto il sistema operativo Microsoft.

Certo, adesso non è che tutte le app che troviamo nel nostro windows sono “pesanti” e quindi causano rallentamenti. Altre cause potrebbero essere:

  • driver obsoleti
  • plug-in non più aggiornati dal produttore
  • installazioni del sistema operativo “sporche”

Per tutti questi motivi esiste un modo per rendere Windows 10 lite, intendiamo dire senza app preinstallate e altri tool inutili che appesantiscono soltanto il nostro sistema operativo. Se siete interessati a capire come si possa fare tutto ciò vi invitiamo a continuare la lettura di questo pezzo.

Windows 10 lite: la guida

Il primo step che consigliamo di fare è quello di effettuare una bella pulizia del disco. La pulizia disco serve a rimuovere tutti i file che non ci servono più. Rechiamo in risorse del computer, dove figurano i dischi rigidi del pc oppure premiamo la combinazione di tasti Win+E per avviare Esplora file.

Nella schermata che appare spostiamoci nella sezione Questo PC a sinistra e selezioniamo col tasto destro del mouse il disco contenente le directory relative alle vecchie installazioni di Windows (tipicamente è C:).

Pulizia Disco

Dal menu contestuale che appare clicchiamo su Proprietà e poi su Pulizia disco nella scheda Generale. Nella nuova schermata clicchiamo su Pulizia file di sistema. Dopo una breve elaborazione Windows calcolera lo spazio che è possibile recuperare e le cose che non servono nel vostro sistema operativo. Tra le voci che è possibile cancellare comparirà, tra le altre, File temporanei di installazione di Windows precedenti: spuntiamola e clicchiamo OK.

Cancelliamo le copie shadow di Windows 10

Shadow Copy (chiamata anche Volume Snapshot Service o VSS, o Previous Versions/Versioni Precedenti in Windows Vista) è una caratteristica introdotta con Windows XP SP1, Windows Server 2003 e disponibile in tutte le versioni successive di Microsoft Windows.

Windows 10 salva nella cartella WinSxS le copie di backup dei file modificati durante l’uso del PC o l’installazione degli aggiornamenti di sistema, dette anche Copie Shadow. Non è detto che la vostra configurazione le tenga salvate di default, ma è bene controllare.

Come cancellarle?

Apriamo la ricerca di Windows e digitiamo il comando cmd. Nell’elenco dei risultati facciamo click con il tasto destro del mouse su Prompt dei comandi. Dal menu a discesa scegliamo quindi la voce Esegui come amministratore(serve a dare privilegi superiori al vostro utente windows visto che si tratta comunque di file di sistema).

Si aprirà la finestra del Prompt dei comandi, a questo punto digitiamo questo comando: Dism.exe /Online /Cleanup-Image /AnalyzeComponentStore e premiamo Invio. A questo punto il computer eseguirà l’analisi del nostro sistema. Dopo qualche minuto potremo visualizzarne i risultati.

Windows vi dirà se la pulizia è consigliata o meno. Se dal risultato che avrà fatto uscirà fuori che dovete effettuare la pulizia allora digitate un successivo comando: Dism.exe /online /CleanupImage /StartComponentCleanup /ResetBase e diamo Invio. Per controllare lo spazio recuperato nel disco, digitiamo di nuovo Dism.exe /Online /Cleanup-Image /AnalyzeComponentStore.

Se è come penso, sarete riusciti a liberare tanto spazio dal vostro disco.

Eliminiamo le app inutili da Windows 10

Come detto in precedenza, Windows installa moltissime app che all’apparenza non utilizzeremo mai nella vostra “vita” informatica. A tal proposito vediamo come rimuoverne alcune forzando la disinstallazione.

Sul web esistono molti tool per permettervi tutto ciò. Uno di quelli molto validi è 10amW10.zip. Scaricatelo ed estraete il contenuto. Apriamo il file 10AppsManager.exe al suo interno: il tool è in versione portable e funziona senza alcuni tipo di installazione.

Nella schermata che appare selezioniamo l’applicazione integrata in Windows 10 da rimuovere, clicchiamo sulla sua icona e rispondiamo Sì alla richiesta di rimozione. Per ripristinare le app cancellate, invece, basta cliccare Reinstall e attendere il completamento della procedura.

Quanto spazio in più siete riusciti ad ottenere tramite questi nostri consigli? Giga e Giga di spazio giusto? 🙂 – Attendiamo i vostri commenti a riguardo!




2 Comments - Add Comment

    • mm

Reply