Wi-Vi, vedi attraverso i muri con un semplice segnale WiFi

Grazie agli studi dei ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica del MIT guidati da professor Dina Katabi, presto vedremo dispositivi in grado di rilevare la posizione di persone poste “al di la del muro”. Esistono sistemi che offrono la stessa funzionalità, usati per scopi militari quindi non accessibili a tutti. Il sistema Wi-Vi, realizzato dal team del professore Dina Katabi, è invece economico alla portata di tutti.

Il dispositivo rileva la posizione e il movimento delle persone che si trovano dietro un muro o una porta, utilizzando un segnale WiFi a bassa potenza. Il sistema Wi-Vi usa due antenne per la trasmissione del segnale e un ricevitore. Le due antenne trasmettono un segnale quasi identico, ma sono uno l’inverso dell’altro. A causa dell’interferenza, il segnale riflesso dagli oggetti statici, come i muri, viene cancellato facendo tornare al ricevitore solo il segnale che ha colpito l’oggetto in movimento(la persona).

Wi-Vi può essere usato anche per calcolare la posizione delle persone in un dato istante.

Quando si muovono in una stanza, varia la loro distanza dal ricevitore e conseguentemente cambia il tempo impiegato dal segnale per tornare indietro.




Reply