Whatsapp, ecco alcuni trucchi | Parte 2

Torniamo a parlare del client di messaggistica per smartphone più installato ed utilizzato al mondo: Whatsapp. Noi di chiccheinformatiche abbiamo voluto realizzare delle guide per farvi esplorare il fantastico mondo di quest’app che non è “limitato” soltando alla chat con brevi messaggi di testo.

A tal proposito, sapete cosa significa Whatsapp? E’ un gioco di parole dall’inglese What’s (che succede o che sta succedendo) e la parola app.

Se ti sei perso la parte 1 la trovi qui.

Trucchi su Whatsapp – Parte 2

Abbiamo deciso di dividere la nostra guida in due parti poichè su Whatsapp si può fare veramente di tutto. Abbiamo parlato, nella prima parte della nostra guida, di come fare chiamate e videochiamate, come abilitare la risposta “rapida”, Come partecipare alla beta, come bloccare un contatto.

In questa guida, invece, ci dedicheremo a:

  • La classifica delle chat
  • Come salvare una chat
  • Come proteggere la privacy
  • Risparmiare traffico mobile
  • Modificare le foto

La classifica delle chat che usano più risorse

Con chi chiattate di più in assoluto? Con la vostra fidanzata? Con il vosto fidanzato? Con il capo? Con i vostri genitori? Con i vostri parenti?

Potete avere una visione d’insieme delle chat procedendo in questo modo:

  • su iOS selezionate Impostazioni, poi utilizzo dati e archivio, utilizzo archivio. Con un tap su un contatto potrete vedere in dettaglio quanti messaggi, foto, gif, video, messaggi vocali e documenti avete scambiato con esso. E’ un modo pratico per vedere l’utilizzo della memoria su whatsapp.
  • Su Android purtroppo ciò non si può fare, potete vedere solo un utilizzo “generale” del consumo dei dati.

Come salvare una chat

Volete conservare le foto, i messaggi e tutto ciò che fa parte di whatsapp al sicuro? Si può utilizzare la funziona di backup che salva i dati automaticamente.

  • Su iOS andate in impostazioni – chat – backup delle chat – esegui backup ora.
  • Su Android impostazioni – chat – backup delle chat – esegui backup.

È possibile immagazzinare tutti questi dati sensibili su Google Drive, il servizio di archiviazione web di Google. In realtà però questi file non saranno accessibili direttamente dal vostro account Google, visto che in sostanza WhatsApp si ritaglia un angolino del vostro spazio su Drive per memorizzare i suoi file e tenerli al sicuro da chiunque.

Per ripristinare un backup basterà re-installare l’app e tappare su ripristina. Logicamente tale procedura si rende necessaria solo se avete intenzione di riprogrammare telefono.

Privacy al sicuro su Whatsapp

Non volete che tutti vedano lo stato di WhatsApp o l’immagine del vostro profilo? Nessun problema: utilizzando le impostazioni della Privacy di WhatsApp potrete scegliere quali informazioni condividere e se mostrare o meno le conferme di lettura.

Per richiamare le impostazioni della privacy in iOS e Android, tappate su Impostazioni, Account e Privacy. Adesso potrete utilizzare gli interruttori presenti per selezionare quali informazioni mostrare e a chi mostrarle. Ad esempio, potrete mostrare il vostro stato solo agli amici e l’immagine del profilo a nessuno.

A proposito dello stato, potrete anche scegliere di mostrarlo a tutti i contatti eccetto coloro che selezionerete. Per inciso, le informazioni relative al fatto che siate o meno in linea vengono sempre mostrate affinché chiunque abbia il vostro contatto sappia se siete in grado di ricevere messaggi.

Risparmiare traffico mobile

Finite quasi sempre i giga a vostra disposizione? Potrebbe essere il traffico dati, proprio di Whatsapp. Per scoprire se è “colpa” del client di messaggistica potete agire come segue:

  • Su iOS tappate su impostazioni – utilizzo dati e archivio – utilizzo rete.
  • Su Android su impostazioni – utilizzo dati e archivio – utilizzo rete.

Dare un tocco in più alla foto su Whatsapp

Potete dare gli ultimi ritocchi alle foto che inviate direttamente su WhatsApp. Le opzioni sono molte: potete aggiungere smiley, sottotitoli creativi o semplicemente disegnare sulla foto. Le funzioni di modifica possono essere richiamate semplicemente aggiungendo una foto ad una chat WhatsApp, cosa che potete fare tappando sull’icona “+” in iOS o sulla graffetta in Android.

Le Emoji e il testo (che può contenere sia testo puro che simboli e smiley) può essere trascinato nella posizione desiderata con le dita.

Con due dita si possono ingrandire, ridurre o ruotare gli elementi inseriti. Per disegnare sulla foto, tappate sull’icona della matita e scegliete il colore desiderato tramite lo slider colorato.

Con la freccia in alto a sinistra si annullano le modifiche fatte.

Potrebbe interessarti:




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.