WebCam private di tutto il mondo in streaming. A mostrarle è un sito Russo

0
168

Scoppia l’allarme privacy in tutto il mondo a causa di un sito russo chiamato Insecam che ha pubblicato immagini in tempo reale in arrivo da migliaia di webcam e telecamere, consentendo così di spiare quello che accade nelle case e in tutta una serie di luoghi pubblici.

Praticamente il sito mostra immagini senza il consenso dei proprietari, visto che i protagonisti dei video non sono consapevoli del fatto che le loro vite sono trasmesse in diretta attraverso il sito web russo, le loro webcam per la videosorveglianza in diretta.

Fra le immagini che vengono inviate in streaming da Insecam ci sono ad esempio quelle che arrivano da alcune webcam usate per controllare i bambini nella loro cameretta o da uffici e palestre nel Regno Unito e altri Paesi. Nessuno, quindi, è più al sicuro nella propria abitazione se ha acquistato una telecamera che permette via internet di ‘monitorare’ quello che accade fra le mura domestiche.

Ma come fanno?

E’ semplice! Gli hacker riescono molto facilmente a recuperare le password delle webcam, che in molti casi sono quelle assegnate per ‘default’ dal costruttore. Le autorità britanniche hanno chiesto ai cittadini in possesso di questi apparecchi di cambiare la chiave d’accesso per aumentarne la sicurezza.

Statistica di tutti i paesi

Si calcola che siano quasi 600 i ‘feed’, flussi di immagini in arrivo da una fonte video che il sito offre per il Regno Unito.

Mentre negli Usa si contano quasi 4.600 webcam ‘sorvegliate’, oltre  2 mila in Francia e più di 1.500 in Olanda.

Nella lista non manca l’Italia: sono ben 700 gli ‘occhi’ indiscreti da cui si può sbirciare nelle vite degli altri.

Consiglio di sicurezza

Se disponete di telecamere per la videosorveglianza o webcam IP per sorvegliare stanze, negozi,ecc.. o altri dispositivi come i baby monitor collegati a internet, e non avete impostato una password personalizzata, vi consigliamo di farlo subito o potreste ritrovarvi anche voi in diretta su Insecam – può essere che già lo siete 🙁

Al momento sembra che il sito sia offline, è probabile che abbia avuto un flusso di visitatori molto alto e quindi sia andato out.

Vi terremo aggiornati su eventuali novità

 


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.