Uso improprio dati personali degli utenti, facebook sospende 200 app

In attesa di ulteriori indagini sull’eventuale utilizzo improprio dei dati, facebook blocca 200 app

Facebook, sulla scia dello scandalo di Cambridge Analytica, ha di recente pubblicato un aggiornamento sulle sue “indagini” effettuate su tutte quelle “app che hanno avuto accesso a grandi quantità di dati degli utenti“. Dopo aver esaminato migliaia di app, ha annunciato che circa 200 di esse al momento sono sospese.

Non è chiaro, almeno per il momento, quale di queste app abbia abusato effettivamente dei dati degli utenti di Facebook, ma Facebook, per precauzione, ha deciso comunque di effettuare una sospensione temporanea in attesa di ulteriori indagini ancora in corso.

Nel caso in cui Facebook dovesse scoprire che queste app hanno abusato dei dati utente, le metterà immediatamente al bando e informerà gli utenti attraverso questa pagina. 

Pagina che vi consigliamo di consultare con frequenza visto che vi da delle informazioni circa il vostro account e se questo rientra in un qualche scandalo di “prelievo dati”.

Facebook concentrata sulle app del 2014

Facebook si sta concentrando sulle app del 2014 e precedenti, visto che fino a quell’anno permetteva alle app di estrarre informazioni non solo dall’utente, ma anche dai propri amici, anche se non utilizzavano l’app.

Fa piacere vedere con quanto impegno facebook si stia dedicando alla protezione dei nostri dati personali, probabilmente mi verrebbe da dire che doveva pensarci prima che accadesse uno scandalo di tali dimensioni.

La situazione di Cambridge Analytica, che ha accesso a milioni di dati degli utenti, era già abbastanza brutta, ma potrebbero esserci altre 200 potenziali aziende ad aver utilizzato i dati impropriamente.

Staremo a vedere prossimamente cosa succederà.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.