Usare lo smartphone prima di dormire provoca disturbi nel sonno, pare proprio di si!

Secondo un nuovo studio (già ve ne sono stati altri sull’argomento) realizzato da BigBrandBeds(un rivenditore britannico di grossi marchi di letti) nel Regno Unito, viene stabito non solo che esistono aspetti negativi legati alla qualità del sonno quando utilizziamo lo smartphone prima di andare a letto, ma anche che la quasi totalità dei ragazzi ne fa uso.

Lo studio parla chiaro: troppa gente si addormenta con il televisore acceso o va a letto mentre digita compulsivamente sul cellulare. Brutte abitudini, che incidono negativamente sul normale ciclo del sonno.

Infatti, il 95% delle persone tra i 18 e 29 anni dorme con lo smartphone vicino al letto e ne fa uso prima di dormire.

Il 60% degli intervistati, di età compresa tra i 13 e i 64 anni, hanno dichiarato di avere problemi legati al sonno mentre il 63% ha dichiarato di non dormire abbastanza a lungo.

dormire smartphone salute

A provocare l’insonnia, in particolare, è una certa carenza di melatonina, l’ormone che si produce al buio e che funge da orologio interno, conciliando la fase dell’addormentamento. L’utilizzo di display luminosi due ore prima di andare a letto può diminuire del 22% la produzione di melatonina.

E’ stato inoltre dimostrato che chi non riesce a dormire in maniera adeguata per un periodo di tempo prolungato, può insorgere in depressione, obesità, diabete o problemi cardiovascolari. Insomma, usare lo smartphone prima di andare a letto può fare davvero male secondo questi studi e, probabilmente, possiamo evitare tranquillamente di farlo visto che già lo usiamo per tutto il giorno.

Che ne pensate?

 



Ti potrebbe interessare:


Reply