Un unico PIN per tutte le pubbliche amministrazioni

Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha lanciato la cosiddetta “rivoluzione” delle pubbliche amministrazioni e con essa ha proposto un unico PIN per poter accedere a tutti i servizi telematici delle P.a.

Attualmente bisogna utilizzare un PIN diverso per ogni pubblica amministrazione per accedere ai servizi telematici di: INPS, Agenzia delle entrate, ASL, Regione, Ministero dei Trasporti e tanti altri.

Inoltre per ognuna di esse c’è una modalità diversa su come riuscire ad ottenere il PIN stesso dovendo seguire tutta una diatriba tra email, SMS e anche per lettere postali.

Lo stesso Renzi ha confermato la cosa con “la pubblica amministrazione parla 13 linguaggi diversi” e dichiarando “noi vogliamo che parli un’unica lingua e che lavori su tutto”.

Il sistema di autenticazione unico di cui si parla si chiama SPID e fu inizialmente proposto durante il governo Letta con la realizzazione affidata a Francesco Caio, ex commissario dell’Agenda digitale.

E’ stata avviata una consultazione pubblica che durerà dal 30 aprile al 30 maggio e chi vuole puo’ dire la sua scrivendo all’apposito indirizzo email rivoluzione@governo.it

Le misure da intraprendere saranno stabilite dal Consiglio dei Ministri il 13 giugno.




Reply