Un evento su Facebook mette in subbuglio un intero paese!

Facebook è un’arma a doppio taglio: se è vero che rappresenta un mezzo di comunicazione efficace per diffondere inviti, d’altro canto una distrazione o una scarsa conoscenza delle sue funzioni può portare non pochi problemi.

E’ quello che è successo a Merthe, ad Haren in Olanda: volendo festeggiare il sul 16esimo compleanno, ha creato l’evento sul social network per poterlo condividere con gli amici, ma ha dimenticato di segnarlo come privato.

Nel giro di poche ore, l’evento ha raccolto oltre 25mila adesioni provenienti da ogni dove: la cittadina di Haren infatti conta 18mila abitanti; questa distrazione è costata cara alla municipalità, che ha dichiarato lo stato di allerta.

E’ stata vietata la vendita di alcolici, la strada dove si trova l’abitazione di Merthe è stata chiusa al traffico e sono state eliminate le indicazioni stradali che conducono al luogo dell’evento; ciò nonostante, circa 4.000 ragazzi hanno letteralmente assediato l’abitazione della ragazza e hanno festeggiato nonostante l’assenza di Merthe. 

Alcuni di essi, secondo quanto riferiscono i media locali, hanno dato fuoco ad alcune auto, hanno infranto numerose vetrine di negozi ed hanno distrutto gran parte della segnaletica stradale. A quel punto la polizia in assetto anti-sommossa ha compiuto ripetute cariche: il risultato è di 30 persone contuse e circa 20 fermi.

Un compleanno da dimenticare!




Reply