Ubuntu, Suse e Fedora arrivano su Windows 10 STORE

Linux e Windows insieme all’interno dello stesso computer? Si avete letto bene, è proprio cosi. Durante l’evento dedicato agli sviluppatori organizzato da Microsoft a Seattle che si sta svolgendo in questi giorni il colosso di redmond ha lanciato un annuncio molto interessante.

Il colosso sta per portare Ubuntu, SUSE Linux e Fedora, quindi 3 tra le più importanti distribuzioni del mondo GNU/Linux, all’interno del suo store dedicato alle app per Windows 10.

Ovviamente non parliamo di un’installazione nativa, ma di una “virtualizzazione” eseguita da Windows 10. Una nota particolarmente interessante è che, essendo scaricabili da Windows Store, Ubuntu e le altre distro gireranno anche sul recente Windows 10 S(versione dedicata agli studenti presentata da Microsoft proprio in questi giorni).

linux windows 10

Una notizia sicuramente utile ed interessante per chi deve, magari proprio per lavoro o formazione utilizzare, uno di questi OS Linux senza la necessità di effettuare doppie installazioni o utilizzare doppi dischi in base alla necessità del momento.

A dire il vero Microsoft già da parecchio tempo ha iniziato ad interessarsi a Linux sfatando un piccolo tabù, cioè quello di vedere questo sistema operativo come “nemico”.

Qualche anno fa, l’ex CEO MICROSOFT, Steve Ballmer, aveva definito il sistema operativo Open Source “un cancro che si attacca, nel senso della proprietà intellettuale, a tutto ciò che tocca” ma l’azienda poi ha man mano iniziato ad apprezzare il sistema operativo del pinguino e a vederlo in un’altra ottica.

A ottobre del 2015 l’attuale CEO Microsoft Satya Nadella aveva affermato che “Microsoft ama Linux” parlando delle novità di Azure e servizi di archiviazione premium ad hoc: una serie di macchine virtuali che offrono il doppio della memoria rispetto ad Amazon Web Services.

Insomma, la rivoluzione Nadella continua per il colosso di Redmond, sarà un bene o un male? Voi che ne pensate?




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.