Ubuntu è uno spyware, lo ha dichiarato Stallman

Il famoso sistema operativo opensource linux e più in particolare la versione ubuntu, è stato dichiarato da Stallman, presidente della Free Software Foundation, uno spyware! Vediamo il perchè!

Il tema riguarda particolarmente l’integrazione fatta dal sistema operativo con Amazon, che dà la possibilità, agli utenti, di fare ricerche direttamente dal sistema operativo su negozio online.

Nei risultati compaiono molti messaggi pubblicitari, e questi sono trasmessi senza crittografia ai server di Canonical, su cui sono archiviati secondo l’azienda in modo anonimo.

A tal proposito Stallman ha dichiarato:

“Uno dei principali vantaggi del software libero è che la comunità protegge gli utenti dal software dannoso. Ora Ubuntu GNU/Linux è diventato l’esempio contrario. Che cosa dobbiamo fare?”

Poi ha continuato dicendo:

“Le pubblicità (di Amazon) non sono il cuore del problema, ma lo è lo spionaggio. Canonical ha dichiarato che non rivela ad Amazon chi ha cercato una cosa, ma è un male che si collezionino i vostri dati personali”

Canonical assicura di non comunicare alcuni tipo di informazione ad Amazon di chi ha fatto la ricerca, tuttavia è altrettanto un male che Canonical collezioni dati personali degli utenti sui propri server.   Secondo Stallman, per proteggere la privacy degli utenti, quando un programma di ricerca locale ha anche accesso alla rete dovrebbe lasciare all’utente la possibilità di scegliere in modo esplicito se effettuare tale ricerca in rete o meno.

Che ne pensate? 




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.