TWRP, cos’è e come installarlo

Per tutti quelli che devono iniziare a modificare il proprio cellulare, alcune terminologie e nomi possono risultare confusi e difficili da comprendere. Dopo aver compreso giusto qualcosina riguardante il Root, è tempo di passare a TWRP.

Cos’è TWRP

Si tratta d’un Custom Recovery. Partiamo dalle basi: quando premiamo una precisa combinazione di tasti (che può essere Power+Home+Tasto Giù o Su a differenza d’ogni cellulare) viene richiamata una funzione nel nostro Smartphone chiamata Recovery.

Questa funzione serve per scrivere parti importanti del sistema operativo senza che questo sia attivo, così da modificare o ripristinare in “profondità” il nostro cellulare. Tuttavia, il Recovery Stock (ovvero quello che esce con il cellulare) non è molto potente ed è comunque limitato.

Ad esempio non permette facilmente l’installazione di prodotti che possono indurre al Root e non può effettuare Backup della memoria interna.

Per questo ci sono le Custom Recovery. Sono fatte appositamente per aumentare esponenzialmente la potenza a disposizione del normale Recovery e permettere così Backup integrali, modifiche alla memoria interna e installazione di contenuti massicci – come sistemi operativi per intero.

Inizialmente una delle scelte popolari era il ClockworkMod, ma al giorno d’oggi è molto più adatto usare TWRP. Vediamo dunque cosa si può fare per installarlo.

Tenete conto di questi fattori prima d’iniziare:

  • Il vostro cellulare dev’essere Rootato. Per fare ciò ci sono diversi metodi per farlo, compresi sistemi automatici come Root Genius o KingoRoot. In altri casi potete prendere di preferenza CF-AutoRoot.
  • Il vostro Bootloader dev’essere sbloccato. Ogni cellulare ha il suo modo per sbloccarlo, a volte attraverso ADB o usando un sistema interno.
  • Controllate sempre se TWRP sia disponibile per il vostro Smartphone. Potete trovare una lista qui.

Detto ciò, sono comunque disponibili nella rete diverse informazioni relative allo sblocco di questi cellulari. Consultate prima se il vostro Smartphone viene con un Bootloader bloccato e ha bisogno d’un Root particolare.

Come installare TWRP nel dispositivo

Adesso, parliamo di come installare TWRP nel suo modo più semplice:

Scaricate l’App di TWRP. Una volta avviata, aspettate la richiesta per autorizzare il permesso di Root. La prima cosa da fare sarà effettuare un Backup della vostra Recovery, se qualcosa andrà mai storto oppure volete ricevere aggiornamenti con meno problemi.

Una volta effettuato il Backup, potete iniziare a scrivere l’immagine di TWRP sopra quella del Recovery Stock. Potete fare ciò selezionando la funzione “TWRP Flash” e cercando il vostro modello fra quelli disponibili in lista (ricordatevi che per certi modelli ci sono delle varianti, ad esempio non confondetevi con le varianti “Duos” o “Snapdragon” d’alcuni Smartphone Galaxy). Una volta scelto il modello vi sarà data la selezione della versione di TWRP da scaricare.

Naturalmente consigliamo quella più aggiornata. Una volta selezionata la versione, verrete portati alla pagina di download attraverso il vostro browser predefinito: non dovrete far altro che premere sul link per scaricare TWRP.

Adesso tornate di nuovo al programma di TWRP. Premete su “Select file to flash…” ed indicate il file che avete appena finito di scaricare. Confermate la scelta “Flash to Recovery” e date l’OK. Dopo meno d’un minuto TWRP sarà installato.

Come ultima cosa consigliamo di rendere questo Recovery quello standard e perciò permanente. Per fare ciò, aprite il menù a sinistra e selezionate “Reboot”. Confermate che volete riavviare in Recovery.

Una volta all’interno del Recovery, basterà semplicemente scorrere il dito dove indicato e ciò è abbastanza a confermare che volete TWRP come Recovery permanente.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.