Twigis: il social network per bambini sbarca in Italia

Ve lo avevamo preannunciato a luglio e come previsto è arrivato in Italia: stiamo parlando di Twigis, il social network per i più piccini, che nasce da Tweege.com nato nel 2008.

A distanza di cinque anni, il progetto viene portato nel nostro paese e dopo la versione beta lanciata a luglio, il social network diventa disponibile per tutto.
La fascia di utenza va dai 6 ai 12 anni, ed ai bambini sono offerte tante possibilità per interagire tra di loro: dai fumetti da costruire, alle chat virtuali, alla posta elettronica e tanti giochi anche di tipo educativo,

Giuliano Benaglia, responsabile italiano del progetto, ha spiegato le motivazioni dell’iniziativa:

Twigis si propone di diventare la prima community online in Italia per i bambini dai 6 ai 12 anni. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere più di 900mila utenti unici/mese entro 12 mesi dal lancio costruendo con loro un rapporto di fiducia basato sulla qualità dei contenuti e le attività dedicate.

Ciò che salta all’occhio visitando infatti la pagina, è la presenza di numerosi giochi, le news inerenti i cartoni animati e le curiosità sugli argomenti che interessano i più piccoli, una chat live e una sezione notizie che attraverso dei simpatici personaggi informa i più giovani su attualità, tecnologia, spettacolo, moda, musica.

Ma esistono pericoli oppure questo social è davvero a misura di bambino? Le minacce della rete sono spergiurate in quanto tutte le pubblicazioni sono sottoposte a moderazione: ad esempio nessun post può essere pubblicato non sottoposto a controllo. Ovviamente, è sempre necessario tenere sotto controllo la situazione e monitorare le attività dei propri piccoli in rete.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.