Touch ID: secondo Anonymous gli USA raccolgono le impronte digitali

Touch ID è il nuovo sistema di autenticazione realizzato da Apple che si basa sulle impronte digitali per accedere al dispositivo o per accedere ad iTunes. Attualmente lo utilizza il nuovo iPhone 5S e fin dalla sua uscita sono iniziate varie discussioni riguardanti questioni legate alla privacy, ora arriva anche un intervento da parte di Anonymous attraverso un video pubblicato su YouTube.

Apple dichiara che conserva le firme delle impronte digitali solo localmente in un’area di memoria protetta all’interno del chip A7 e che in nessun caso questi dati vengono inviati ai suoi server o sincronizzati con qualche servizio cloud.

Ma essendo dati biometrici strettamente personali le preoccupazioni non mancano e sono arrivate le prime critiche tra le quali sicuramente si fa notare quella di Anonymous che arriva via YouTube.

Anonymous afferma che gli Stati Uniti hanno costruito illegalmente un enorme database di dati biometrici (condiviso con i paesi alleati) a cui ora si andranno ad aggiungere tutte le impronte digitali raccolte da Apple tramite la tecnologia Touch ID.




Tags:

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.