Tim Cook e Larry Page si incontrano. Obbiettivo: scongiurare un'altra guerra di brevetti

Apple e Google stanno negoziando con grande discrezione. L’obiettivo è cercare un accordo sui brevetti e soprattutto salvare Android da una lunga battaglia legale. Le voci si rincorrono, e secondo i soliti “ben informati” i due capi si sono visti la settimana scorsa. Un passo che sicuramente non avrebbe fatto piacere a Jobs, che non aveva mai nascosto di essere pronto a scatenare la guerra su Android, che considerava un “prodotto rubato” al pari del Galaxy SII. Il punto è che Android dalle statistiche ultime risulta essere il sistema operativo più usato sugli smartphone.

E uno scontro legale con Google sarebbe molto più difficile da sostenere per Apple rispetto a quello contro Samsung. La strada secondo Cook è solo una: trattare (Jobs l’avrebbe decapitato).

La trattativa appare da subito difficile, basta leggere il commento di Google in merito alla sentenza di San Josè:

“L’industria mobile si muove velocemente e tutti i suoi attori stanno costruendo prodotti sulla base di quel che vediamo in giro da decenni. Lavoriamo coi nostri partner per fornire ai consumatori prodotti innovativi e poco costosi, e non vogliamo ostacoli che limitino i nostri sforzi”.




Reply