TIM, aumentano le tariffe dell’8,6%

Ogni cliente TIM pagherà più soldi ogni mese

Tim fa arrabbiare i propri utenti. Si pagherà di più al mese a partire da fine marzo. Cerchiamo di capire cosa succederà e se è solo una cosa negativa o ci sono anche dei vantaggi in tutto ciò. Fatta la legge trovato l’inganno oserei dire. Si perchè TIM farà gli aumenti proprio in virtù di una legge recentemente approvata dal governo.

Cerchiamo di capire di più di questa situazione e di quanto consisterà l’aumento.

Tutta colpa del cambio di fatturazione

Con il ritorno alla fatturazione “mensile” (intesa ogni 30 giorni) decisa dal governo e che sarà obbligatoria per tutti gli operatori entro aprile 2018, l’azienda è pronta ad aumentare i prezzi di tutte le offerte. Si parla di aumenti previsti pari all’8,6% mensili.

In soldini e volendo fare un esempio pratico, se come me avete sulla vostra sim una promozione di 10 euro che si rinnova ogni 28 giorni, dall’adeguamento alla nuova legge da parte di TIM costerà 10,86 euro al mese. Volendo essere onesti, se considerate la cifra nell’arco dell’intero anno non pagherete di più, visto che alla fin fine adesso pagate ogni 28 giorni.

Tim ha pensato di fare ciò per non perdere nemmeno un euro rispetto alla decisione del governo di tornare alla fatturazione a 30 giorni. Incrementando il costo mensile avranno quindi le stesse entrate annuali di oggi, pur proponendovi 12 rinnovi invece che 13.

In definitiva, i prezzi saranno maggiorati, ma almeno una cosa positiva ci sarà: avrete anche più Giga (per la connessione dati) e Minuti per le telefonate.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.