Stop ransomware con Windows, ecco come

0
307
Power Throttling windows 10

Del virus ransomware ne abbiamo parlanto tante volte. Chi ci segue da tempo saprà che dedichiamo particolare attenzione a tutto ciò che riguarda la sicurezza informatica e in particolar modo ci siamo dedicati varie volte proprio su questi tipi di malware denominati Ransomware.

Eccovi un nostro articolo specifico su come tenere alla larga i Ransomware

Probabilmente non tutti siete al corrente che è possibile difendersi da questi virus con una particolare opzione messa a disposizione dall’antivirus dedicato di Microsoft (Windows Defender).

Proteggiamoci con Windows Defender

Oggi vogliamo spiegarvi un modo per proteggervi da questi virus grazie a Windows e al Windows Defender presente in tutti i sistemi operativi Windows 10. Windows Defender ormai ci accompagna da numerose edizioni di Windows e l’abbiamo visto pressoché invariato per anni, con le stesse funzionalità di sempre.

Con il recente aggiornamento di windows 10 denominato “Fall Creators” dello scorso ottobre, lo vediamo in una nuova veste, in grado davvero di competere con quelli più noti del settore, come Avast o Avira.

Su tutte una novità in particolare vi vogliamo segnalare: la sezione chiamata “Opzioni famiglia”. Noi proprio su tale opzione ci soffermeremo con il nostro articolo perchè probabilmente non sapete che tale funzionalità è in grado di proteggervi dai malware che criptano i vostri dati e che poi chiedono il riscatto.

Come impostare Windows Defender

windows defender

Avviamo Defender e clicchiamo su Protezione da virus e minacce, l’icona a forma di scudo nella parte centrale della schermata: selezioniamo la voce Impostazioni di Protezione da virus e minacce e in seguito clicchiamo su Accesso alle cartelle controllato mettendola su Attivato.

Così facendo abbiamo messo in sicurezza le cartelle personali presenti nell’hard disk del nostro windows. Possiamo inoltre, sempre nella stessa sezione, cliccando su Cartelle protette, selezionare le singole cartelle aggiuntive che vogliamo proteggere: basta semplicemente cliccare + Aggiungi cartella protetta.

Se Windows Defender dovesse “etichettare” come virus una cartella che in realtà è attendibile, andiamo nella sezione Accesso alle cartelle controllato e in seguito su Consenti app tramite
accesso alle cartelle controllato e indichiamo il programma su cui concedere l’accesso alle modifiche.

Andando in Protezione fornita dal cloud, impostiamo questa voce su Attivato in modo tale da garantire una miglior protezione con l’accesso ai dati più recenti di Defender nel cloud.

Ricordiamoci di attivare anche l’Invio automatico dei file esempio, in basso.

Tutto chiaro? Come sempre siamo a disposizione per eventuali chiarimenti, basta usare la sezione commenti posta in basso.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.