Steve Jobs su Android: è una copia pietosa di quello che stiamo facendo noi

Steve Jobs, fondatore di Apple, ha sempre considerato Android come un prodotto rubato alla casa di Cupertino. Se già di per sé questa dichiarazione è abbastanza forte, non è niente a confronto a ciò che è stato pubblicato dallo scrittore Fred Vogelstein sul suo libro. Nel testo sono presenti alcuni dettagli rimasti inediti fino ad oggi, come quelle che sembrano un vero e proprio attacco diretto ad Andy Rubin, creatore del sistema operativo di Google, Android.

Secondo quanto scrive lo scrittore, Jobs, avrebbe descritto Rubin (il fondatore di Android) come un “grande arrogante“, continuando poi a parlare del suo prodotto, Android, definendolo “a fucking rip off of what we’re doing.” (una copia pietosa di quello che stiamo facendo noi)

In seguito, Jobs avrebbe avuto degli incontri con i vertici di Google per costringerli a rimuovere alcune caratteristiche che contraddistinguono lo smartphone di Apple, come ad esempio le gesture multitouch o il modo in cui viene sbloccato il dispositivo.

Il libro dice:

Ci fu un incontro tra Jobs, Scott Forstall e Larry Page, Alan Eustace e Rubin. Non si sa esattamente cosa sia accaduto. “Jobs disse che Rubin era stremato, parlando della sua posizione anti-innovativa” disse uno dei dirigenti Apple. E qui è dove Steve umiliò Andy, dicendo che stava cercando di essere come lui, con lo stesso taglio di capelli, gli stessi occhiali, lo stesso stile.

 




3 Comments - Add Comment

Reply