Speed test: lo strumento per verificare la velocità di connessione Internet ADSL o fibra

La velocità di trasmissione dei dati è una misura essenziale per valutare la qualità della propria connessione Internet, sia essa legata alla tecnologia ADSL o fibra ottica.

Generalmente tale velocità viene espressa in multipli di bit al secondo (kbit/s o Mbit/s), ma, poiché l’unità di misura utilizzata per le dimensioni dei file è solitamente il byte, è possibile trovare la velocità anche in kbyte/s o Mbyte/s (dove 1 byte = 8 bit).

Speed Test, la velocità di Download e Upload

Occorre però fare una distinzione tra la velocità di download (in inglese “scaricare”) e quella di upload (in inglese “caricare”). La prima rappresenta la velocità di ricezione dei dati dalla rete, ossia il tempo necessario per trasferire dati (quali file, video, ecc.) dal server al computer. L’importanza di avere una buona velocità di download dipende dall’uso che si fa della connessione: per navigare in Internet o controllare la propria casella di posta elettronica non è necessario che questa sia elevata, mentre se si è soliti utilizzare il gaming online, i sevizi VoIP per effettuare videochiamate o guardare film in streaming una buona velocità di download può fare la differenza.

La velocità di upload, invece, rappresenta il tempo impiegato per trasferire dei dati dal computer (o più in generale dal dispositivo che si sta utilizzando) al server, importante, ad esempio, per allegare file alle mail da inviare oppure caricare online foto e video. In generale, la velocità di download è maggiore di quella di upload.

I diversi operatori che offrono servizi di connessione ADSL o fibra ottica sono soliti pubblicizzare la massima velocità di download ottenibile e, a seguito della direttiva AGCOM n° 244/08/CSP, sono tenuti a dichiarare una banda minima garantita, ossia la velocità di connessione a disposizione dell’utente in ogni momento, anche nelle ore di maggior congestione della rete.

Può capitare, tuttavia, che la velocità reale della propria connessione Internet sia inferiore a quella dichiarata dall’operatore e le cause possono essere legate a diversi fattori: congestione del traffico di rete, tipologia e configurazione del modem, computer o altro dispositivo (tablet, smartphone) utilizzato per la connessione, browser di navigazione o addirittura le condizioni climatiche, solo per citarne alcuni.

Se noti continui rallentamenti e la velocità tua connessione non ti soddisfa, fai il test ADSL e fibra ottica di Comparasemplice.it . Seguendo le istruzioni ed effettuando lo speed test in momenti diversi della giornata, avrai informazioni sulla velocità di download e di upload e potrai confrontarla con quella dichiarata dal tuo operatore.

Nel caso in cui la velocità della connessione ADSL o fibra ottica misurata dal test si discosta da quella dichiarata dall’ ISP (Internet Service Provider), anche a seguito di più misurazioni, si può prendere in considerazione l’idea di valutare le offerte proposte da altri operatori e le rispettive velocità dichiarate.

Se la velocità della connessione dovesse addirittura essere inferiore a quella minima garantita è possibile presentare un reclamo; a quel punto l’operatore ha 30 giorni a disposizione per ripristinare le condizioni contrattuali promesse. Al persistere, però, dei rallentamenti della connessione ADSL o fibra ottica si può chiedere ed ottenere il recesso dal contratto gratuitamente.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.