Sono in vendita i dati rubati su Facebook: hackerati 50 milioni di utenti

Facebook violato, colpiti fino a 50 milioni di utenti

Qualche settimana fa è stata diffusa la notizia di un attacco informatico subito dal famoso social network facebook il 25 Settembre scorso. In questo attacco gli hacker che lo hanno eseguito sono entrati in possesso di 50 milioni di account, e questo probabilmente già lo sapete o lo avete sentito. La notizia che vi segnaliamo oggi, invece, è che questi account sono in vendita nel dark web.

Si proprio cosi, gli account trafugati dagli hacker circa un mese fa sono in vendita con tanto di username e password.

Dati in vendita nel dark web

Come detto, i dati di 50 milioni di utenti che hanno facebook sono al momento in vendita nella parte oscura del web, il cosiddetto Dark Web. Il valore di questi dati varia da 3 a 12 euro. Questo almeno sarebbe il prezzo richiesto dagli hacker.

A rilevare il fenomeno è stato il quotidiano inglese The Indipendent, che ha rintracciato gli annunci di vendita dei dati personali archiviati su Facebook, aggiungendo che si possono acquistare solo con Bitcoin e altre criptovalute.

Se venduti singolarmente a questi prezzi, stima la testata, il valore dei dati rubati sul mercato nero sarebbe compreso tra 150 e 600 milioni di dollari.

Eccovi una schermata pubblicata dal noto quotidiano:

dark web The Indipendent

Stando a quanto scrive il quotidiano inglese quelli  che vendono le credenziali di Facebook sembrano essere attendibili, garantendo l’autenticità dei dati.

Quali rischi si corrono e come possiamo proteggerci dal furto di dati da Facebook?

Noi Europei, secondo delle stime pubblicate, rientriamo in quest’attacco per il 10%. In tutta la comunità europea, infatti, sarebbero stati trafugati in tutto circa 5 milioni di utenti. Questi utenti corrono rischi più o meno seri.

Quali sono questi rischi?

Gli utenti che hanno subito il furto dei propri dati rischiano dal semplice ingresso di estranei sul proprio account Facebook ad attività di spam o phishing (diffusione di link per rubare dati sensibili) fino al furto di identità.

Come possiamo proteggerci?

La prima cosa da fare per proteggersi da un rischio simile è quella di CAMBIARE SUBITO LA PASSWORD del vostro account facebook. In linea di massima consigliamo sempre di cambiare la password di facebook con una cadenza bimestrale.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.