Sondaggio Pandora, attenzione a quello che fate su Facebook

0
757
Pandora

Oggi vi vogliamo raccontare di un raggiro avvenuto ad una nostra lettrice. Mentre scorreva su facebook le varie news s’è imbattuta in un sondaggio che solo in apparenza sembrava appartenere a Pandora (un’azienda danese di produzione e distribuzione di gioielleria). Questo post invogliava la lettrice a partecipare ad un sondaggio per vincere delle carte regalo Pandora. Cerchiamo di capire in cosa consiste il raggiro e cosa succede se si fa click sul post.

Il messaggio “Stiamo cercando donne di 30 anni per regalare delle carte regalo pandora”

Il messaggio che potrebbe apparirvi su facebook mentre state scorrendo il newsfeed dice pressapoco cosi:

Stiamo cercando donne di 30 anni! Grazie alle nostre celebrazioni, stiamo regalando le carte regalo Pandora. Sbrigati e entra subito.

La schermata si presenta cosi:

Pandora, Sondaggio

Cos’è questo sondaggio Pandora

Il post ovviamente è truffaldino e ha come obiettivo quello di “confondere” gli utenti e indurli a fare click sul post. Viene coinvolta la nota società Pandora, che in tutto questo ovviamente è parte lesa (visto che viene usata impropriamente la sua immagine e il suo buon nome).

Se fate click sul post venite re-indirizzati verso un sondaggio e ovviamente vi verrà richiesto di inserire tutti i vostri dati personali, compreso il numero di telefono (Cellulare). Se immettete i vostri dati (soprattutto il vostro numero di cellulare), da quel momento in poi sarete tempestati da telefonate di Marketing.

Si perché coloro che hanno fatto questo sondaggio e che sfruttano il nome di Pandora, una volta recuperati quanti più numeri di telefono possibili agli ignari utenti, “rivendono” i dati a società di Marketing.

Aspettatevi tantissime chiamate da parte dei call-center se avete partecipato a questo o un altro sondaggio simile.

Come fare a riconoscere un post falso da un post vero?

La prima cosa che bisogna vedere, amici lettori, è l’autore del post. Non soffermatevi a ciò che viene scritto nel testo, ma alla pagina/persona che sta pubblicando l’inserzione. Se ci fate caso, infatti, almeno nel nostro caso specifico, a pubblicare l’inserzione è un certo “DIY By Elsien“. E Chi è????

Questo è il primo segnale per capire che non si prospetta nulla di buono. Un altro segnale è il link contenuto nel post. Se ci fate caso, in questo caso, si viene re-indirizzati verso un documento di Google, docs.google.com. Vi pare che se Pandora organizza un concorso a premi si “appoggia” ai sondaggi di Google Docs? Beh, direi di no!! Avendo un sito ufficiale sicuramente userà quello con tanto di regolamento e tutto.

Fate attenzione amici lettori.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.