Solo un utente su 3 ritiene Facebook affidabile!

0
30

Un sondaggio effettuato dal centro di ricerca Harris Interactive, svolto su un campione di oltre 2.200 adulti statunitensi dimostra che solo il 33% si fida di Facebook.

Paragonato ad Amazon e Google plus infatti il social network blu risulta il meno affidabile per quanto riguarda la privacy: dal sondaggio infatti è emerso che Amazon risulta il sito più sicuro secondo gli utenti per la protezione dei dati personali, mentre circa il 41% del campione intervistato appoggia la procedura utilizzata da Google plus per pubblicizzare prodotti.

In passato già era accaduto che la creatura di Zuckerberg fosse surclassata dagli altri competitor: nel lancio della nuova veste grafica molti utenti avevano espresso il loro dissenso e la conseguente preferenza per Google plus.

Nell’intervista è stato chiesto agli utenti di esprimere anche la preferenza per affidabilità nell’uso dei dati personali da parte dei punti vendita o delle compagnie telefoniche; anche in questo caso i risultati sono stati schiaccianti con una percentuale dell’81% per i negozi.


Ti potrebbero interessare:

mm
Amante delle nuove tecnologie, si occupa delle novità relative ai sistemi di comunicazioni; ama la lettura e approfondire gli argomenti che elabora ed esprime in maniera immediata e semplice. Ha una passione che coltiva dalla nascita per il calcio; segue campionati, coppe e tornei nazionali e internazionali, ma la sua squadra del cuore è il Napoli, dalla C alla Champions.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.