Smartphone sempre e dovunque, anche nell'intimità!

Vi è capitato sicuramente di andare a cena con degli amici e di vedere che la maggior parte di loro si isolano con il proprio smartphone e non interagiscono con la compagnia.

Non preoccupatevi, perché non è un modo di disdegnare la vostra presenza: gli smartphone-dipendenti considerano i dispositivi come vere e proprie estensioni della loro persona e li utilizzano in situazioni ed in posti impensabili.
Secondo una ricerca effettuata da Harris Interactive per Jumio, intitolata “2013 Mobile Consumer Habits” emergono dati davvero incredibili: il 19% degli intervistati lo utilizza in chiesa, il 55% durante la guida, cosa tra l’altro che mette in pericolo sé stessi e gli altri.

Un terzo degli intervistati va al cinema per stare con il telefono in mano, il 12% lo utilizza anche sotto la doccia (ma così non si bagna???) e, attenzione, il 9% non ne fa a meno nemmeno durante i rapporti sessuali.

Un vero e proprio paradosso! Nel leggere questi dati mi viene in mente la scena di un film di Carlo Verdone, in cui durante la prima notte di nozze, il dottor Raniero trascorre tutto il tempo dell’atto sessuale con sua moglie parlando a telefono e prescrivendo medicine. Stakanovista è vero, ma di uno squallore unico.

Spegnete i cellulari ogni tanto, e godetevi un caffè con gli amici, un film al cinema, una doccia rilassante e perché no, un incontro romantico. 🙂




Reply