Skype per Outlook.com arriva in Europa ma non in Italia

0
24

Microsoft continua a migliorare e ad integrare i propri servizi, uno degli ultimi arrivati è Skype per Outlook.com anche se per ora è ancora in anteprima.

Il famoso nuovo servizio di posta elettronica Outlook.com ora permetterà di chiamare e videochiamare attraverso il client VoIP più diffuso al mondo, ovvero Skype.

La cosa è stata annunciata lo scorso Aprile e ora si sta concretizzando in alcuni Paesi tra i quali, per ora, non risulta ancora l’Italia.

Inizialmente la versione preview di Skype per Outlook.com è arrivata dapprima in Inghilterra, ora la disponibilità del servizio è stata estesa anche a Stati Uniti, Brasile, Canada, Francia e Germania.

In pratica si tratta di un plug-in che installato sui browser più diffusi (Internet Explorer, Firefox, Chrome) permette di integrare il client Skype e Outlook.com così da poter effettuare chiamate/videochiamate direttamente dall’interno del nostro Outlook.com.

Attualmente il tutto è ancora in una fase di beta, per l’arrivo della versione definitiva utilizzabile in tutto il mondo ancora non si conoscono i dettagli. Microsoft parla di “prossimo futuro”.


Ti potrebbero interessare:

mm
Nonostante la giovane età, ha una grande esperienza nello sviluppo software e si occupa di applicazioni per sistema operativo Android e iOS. E’ appassionato di giochi e console ed è costantemente aggiornato su tutte le novità del settore entraitment, soluzioni ai rompicapi, trucchi e novità sulle prossime uscite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.