Sei stato selezionato per partecipare ad un sondaggio e prendere un voucher da 200€ per il Amazon | TRUFFA

Circola in questi giorni una nuova truffa su Whatsapp, il famoso client di messaggistica per smartphone. Il modus operandi della truffa è già noto visto che ce ne siamo occupati tante altre volte.

Si parla di effettuare un sondaggio e alla fine esso vincere un premio sotto forma di voucher.

Voucher da 200€ Amazon

Dopo avervi parlato di conad, coop, carrefour e tante altre catene di supermercati stavolta i cybercriminali si sono dedicati ad altre note catene. Usare AMAZON che certamente è conosciuta da tutti potrebbe aumentare il pericolo per gli ignari utenti.

Ecco cosa dice il messaggio che circola in queste ore:

Sei stato selezionato per partecipare ad un sondaggio e prendere un voucher da 200€ per il Amazon. Abbiamo solo 163 regali rimasti per ciò sbrigati!

Esattamente come tutti gli altri tentativi di phishing, anche in questo caso per ricevere il premio è necessario prima compilare un questionario con delle semplici domande.

Il voucher non esiste e se andate fino in fondo con il sondaggio che viene proposto aderirete a vostra insaputa a servizi in abbonamento detti anche a “contenuto” (tipo quelli di loghi, suonerie, oroscopi, news, etc) che di fatto prosciugano il conto della vostra SIM in pochissimo tempo.

Il consiglio rimane sempre lo stesso: nel caso abbiate compilato fino in fondo il questionario ed abbiate fornito il numero di telefono consigliamo di chiamare l’Assistenza Clienti del vostro gestore (TIM, VODAFONE, WIND, TRE, POSTE etc) al fine di bloccare eventuali abbonamenti indesiderati e, nel caso abbiate fornito anche il numero della carta di credito è consigliabile procedere al suo blocco istantaneo.

L’importante, in questi casi più che mai, il “passaparola”. Non solo bisogna restare “sempre in guardia dall’imbroglio“, ma avvertire anche e subito tutti quelli che conosciamo, soprattutto l’amico o il conoscente che vi ha girato per primo il messaggio.

Ovviamente, è bene precisarlo, la nota catena AMAZON non c’entra nulla in tutto ciò. Sono i cybercriminali ad usare il logo marchio ed il loro buon nome per mietere più vittime possibili.

ATTENZIONE amici, l’insidia è sempre dietro l’angolo.

Ragionate prima di fare cose di cui potreste pentirvi amaramente!




Tags:

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.