Schermi flessibili da Samsung

Samsung è pronta ad iniziare la produzione di massa di smartphone con schermi pieghevoli, che rendono i dispositivi più sottili e leggeri, oltre che infrangibili. Secondo il Wall Street Journal, i primi telefoni di questa famiglia dovrebbero essere pronti prima del luglio 2013.

Sarà un modello con schermo Oled, acronimo di Organic Light Emitting Diodes (diodo organico ad emissione di luce), capace di emettere luce propria.

Non si tratta, quindi della classica retroilluminazione dei display LCD, che impone spessori maggiori, ma di una tecnologia efficiente dal punto di vista dei volumi e del consumo energetico, che garantisce risultati brillanti,
grazie all’impiego di una sequenza di sottili strati organici fra due conduttori, capaci di generare una brillante illuminazione, rendendo gli schermi più sottili e leggeri rispetto a quelli tradizionali.

Al Consumer Electronic Show 2011, Samsung ha dimostrato questa tecnologia in uno schermo malleabile di 4.5 pollici, con uno spessore di 0.3 millimetri, suscettibile di essere piegato in forma cilindrica senza rompersi.

Il prodotto ha destato molta curiosità; seguiremo con attenzione l’evolversi della cosa.




Reply