Scatti anticipati di 30 secondi: cosa significa?

Torniamo a parlare di telefonia facendo seguito ad una richiesta fattaci da un nostro lettore. Ci viene chiesto di spiegare in maniera semplice cosa significa scatti anticipati di 30 secondi che degli operatori inseriscono nel loro piano tariffario e che in molti scoprono solo dopo un pò di tempo.

La prima cosa che consigliamo di fare, quando si passa ad un piano tariffario, è quella di controllare i costi “dichiarati” e quelli “nascosti” (inseriti in qualche postilla alla fine del contratto).

Scatti anticipati, cosa significa?

Il concetto è abbastanza semplice anche se probabilmente per farvelo comprendere al meglio conviene fare un esempio pratico.

Se come nel caso del nostro utente avete degli scatti anticipati di 30 secondi vuol dire che se effettuate una telefonata e state a telefono dai 0 ai 29 secondi pagate comunque sempre uno scatto, se invece state a telefono da 31 a 60 secondi pagherete 2 scatti, e cosi via.

In questo caso, per il tipo di tariffa, non venite incentivati a fare comunicazioni brevissime, come sarebbe invece con una tariffa con il conteggio a secondi effettivi.

Per essere ancora più precisi consideriamo che ogni scatto costi 5 centesimi.

  • da 0 a 29 secondi pagherete 5 cent
  • da 30 a 59 secondi pagherete 10 cent
  • da 60 a 89 secondi pagherete 15 cent

Tutto chiaro? Siamo a disposizione come al solito per eventuali chiarimenti.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.