Samsung vs Apple: il gigante di Cupertino richiede il blocco delle vendite per otto modelli Galaxy!

Come promesso eccoci alla nuova puntata della controversia più famosa dell’anno: Samsung-Apple.

Dopo la sentenza di venerdì, Samsung ha espresso l’intenzione di ricorrere in appello mentre la creatura di Steve Jobs persevera nel suo scopo ed ha fatto richiesto al giudice di San Josè, Lucy Koh, di ordinare il ritiro dal mercato di otto smartphone incriminati per la violazione del brevetto.

Si tratta del Galaxy S 4G, Galaxy S2 AT&T, Galaxy S2, Galaxy S2 T-Mobile, Galaxy S2 Epic 4G, Galaxy S Showcase, Droid Charge and Galaxy Prevail. L’udienza che stabilirà la sorte di questi prodotti era stata fissata per il 20 settembre, ma Samsung ha richiesto un rinvio.
Se questi riportati sono i modelli incriminati, una sentenza a favore di Apple comporterebbe una nuova release di quasi tutti i prodotti Samsung; ma in questa guerra tra titani, ciò che più preoccupa è la conseguenza che si ripercuoterà sugli altri produttori che utilizzano il sistema operativo Android (Lg e Htc).

In seguito alla sentenza, ovemai fosse confermata, Samsung infatti sarebbe costretta a rimodulare tutta la produzione, assumendo una propria personalizzazione e rafforzando il suo brand; Apple però potrebbe avventarsi intentando cause contro gli altri produttori, che, inutile dirlo, non hanno la stessa forza economica di Samsung.

In tutta questa vicenda, Google ovviamente, si è schierata a favore dell’azienda sudcoreana, sostenendo che la corte di appello rivedrà la sentenza sia per le violazioni che per i brevetti, anche se, tiene a precisare, è una vicenda che riguarda in maniera marginale Android.

Chissà, proprio in vista di tutta questa vicenda, Google ha rilevato l’anno scorso Motorola Mobility ed i suoi brevetti: Big G, infatti, in una delle email risultate fondamentali nella risoluzione del processo, aveva avvertito Samsung di differenziare i prodotti rispetto all’Iphone.




Reply