Samsung Galaxy S III : Il telefono che non vuole deludere

Ultimata la presentazione di Londra, Samsung ha pensato di non voler lasciare nulla al caso. Incredibile presentazione di un cellulare che promette davvero tanto al mondo dei consumatori. 

Hardware

Inizialmente mitologico (Display 3d ecc…), l’hardware Samsung ancora una volta non ha deluso. Un processore Quad Core Exynos è quello che ci voleva per lanciare una grande scossa al mercato e far partire una gara al processore mobile più veloce fin da ora. Samsung si mette in pista e cercherà di non fare strafalcioni. Essendo tra i primi a lanciare componenti affamati di energia come il display  da 4,8 pollici FullHD di tipo Super AMOLED che gira ad una risoluzione di 720 x 1280, Processore QuadCore @  1.4GHz Exynos 4 Cortex-A9,  accompagnato da 1GB si RAM, storage totale a scelta tra 16, 32 o 64GB, microSD card fino a 64GB, Scheda Wifi fino ad N capace del Channel Bonding, NFC, GPS,  ecc…, Samsung non potrà fallire sul test batteria. Durante la presentazione si è parlato della batteria, e le parole (ovviamente incoraggianti e paragonanti alla batteria migliore per telefoni di questa categoria) non hanno rivelato dettagli interessanti: si tratta di una batteria rimovibile da 2,100mAh che dovrebbe garantire un funzionamento in normale utilizzo comunque entro la media dei dispositivi di fascia alta ad alte prestazioni (parole di J.K. Shin ). Diciamo che presentare un Kit di Ricarica Wireless (in fase di test) è stata un’arma a doppio taglio: gioco d’astuzia per portarsi sopra la concorrenza, o chiaro segno di scarica precoce del Dispositivo?

  

Il processore offre alta capacità computazionale e soprattutto apre la corsa a dispositivi quad core portatili (Nvidia , reggerai la sfida?), e offre ampio margine dal Galaxy S II, del quale però un normale utilizzatore non noterà tantissima differenza secondo alcuni esperti…

Design

Lotta in corso nel mondo tra gli utenti. Ad alcuni il nuovo design non va giù per niente, ad altri invece è proprio piaciuto tanto. I dati di vendita parleranno chiaro, basterà certamente solo aspettare. Su un display più grande del predecessore, non poteva mancare un ammodernamento esterno con conseguente arrotondamento degli angoli e smussata generale sulla scocca posteriore. I colori disponibili (per fine Maggio [29]), sono per ora 2 (Blue Bianco) e danno quel tocco di sobrietà ad un design che ne ha persa un po dall’ S2. La cover posteriore sembra essere di un’altro cellulare, e a molti utenti ricorda qualche soluzione di fascia medio-bassa della Samsung [Corby?]. Sono solo notizie in giro, per ora una bella foto potrebbe farvi sviluppare un’idea personale:

 

Il design del display, come detto Super AMOLED, è reso possibile dalla presenza del Gorilla Glass 2, per praticità e robustezza dello stesso. Sembra essere stata una buona scelta da parte di Samsung.

Funzionalità

Processore Quad Core, NFC, Bluetooth 4.0 e Wifi N con Channel Bonding… LTE? Presto si potrà disporre di moduli LTE, ma per ora il Samsung Galaxy S3 non lo include (cosa vorrà dire?). Il cellulare verrà lanciato in 143 paesi, molti dei quali non coperti da tecnologia LTE. L’NFC verrà usato per i pagamenti online instantanei (e non solo online). Attualmente è attivo per le olimpiadi di Londra un sistema per utilizzare la propria Visa per pagare con il sistema NFC. Tutto questo, possibile partendo dal Sistema Operativo Android Ice Cream Sandwich 4.0.

Le funzionalità vengono espanse da Dock e Adatattori come quello HDMI, per permettere una interconnessione a schermi più grandi.

Le S-App

Una buona quantità di nuovi applicazioni, oltre al rivisitato Nature TouchWiz UX , è stata annunciata. In pieno stile i-App, il nome di alcune di queste sarà soggetto alla stessa regola: S-Applicazione. Vediamo S Health (programma di salute e benessere), S Beam (per la condivisione innovativa tra dispositivi semplicemente accostandoli) e sistema All-Share (Condivisione DLNA), Music Hub (Rivisto e rinnovato per essere lanciato in più paesi) , S-Pebbles  (Lettore Multimediale “Mangiatutto” multiformato), Smart Alert (reminder avanzato e centro notifiche del telefono), e soprattutto S Voice, che ha ricordato a molti il concorrente Siri. S Voice, al contrario di Siri, uscirà disponibile per ben 8 lingue tra cui Inglese Americano, Inglese Britannico, Italiano, Tedesco, Spagnolo, Koreano. Italiano, FINALMENTE!

 




Reply