Samsung Galaxy Note 2 vs Galaxy Note 3, quali sono le differenze?

Se siete in procinto di acquistare un Note o se vi domandate se vale la pena effettuare l’upgrade da Note 2 a Note 3 allora questo articolo potrebbe risultarvi utile.

Una prima differenza la si trova subito nel display, si passa da una diagonale di 5.5 pollici del Note 2 ai 5.7 pollici del Note 3.

Anche il numero di pixel è stato incrementato, infatti sul più recente Note 3 troviamo una risoluzione Full HD a 1920×1080 pixel che fa ottenere al dispositivo una densità di pixel pari a 336ppi. Sul Note 2 la risoluzione è 1280×720 pixel con quindi 267ppi.

Per quanto riguarda l’hardware interno sul Note 3 possiamo trovare o un Qualcomm Snapdragon 800 quad-core a 2.3GHz o in alternativa un Exynos 5420 Octa-Core a 1.9GHz, entrambi accompagnati da 3GB di memoria RAM. Il Note 2 utilizza invece un Exynos 4412 a 1.6GHz con 2GB di memoria RAM.

Le misure del Note 3 sono 151.2 x 79.2 x 8.3 mm e pesa 168 gr. Il Note 2 misura invece 151.1 x 80.5 x 9.4 mm con un peso pari a 180 gr. Il design del Note 3 ha qualche somiglianza con il primo Note, inoltre il Note 3 risulta leggermente più leggero e più sottile.

Il comparto fotografico è stato migliorato sul Note 3 con una fotocamera che passa da 8 a 13 Megapixel, con Auto Focus, Flash LED e Smart Stabilization. La fotocamera frontale è da 2 Megapixel. I video possono essere registrati con diverse modalità tra le quali troviamo: UltraHD a 30 fps, Slow Motion a 120 fps e Smooth motion a 360 fps.

Lo storage del Note 3 è disponibile in tagli da 32 e 64GB, non manca lo slot microSD. La capacità della batteria è di 3200 mAh rispetto ai 3100 mAh del Note 2.

Ecco un video, realizzato da PhoneArena,  che mette a confronto i due dispositivi:




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.