Roaming, da giugno 2017 stop costi aggiuntivi

Buone notizie per chi va all’estero anche se solo dal 2017. E’ stato trovato l’accordo sulle tariffe telefoniche maggiorate all’estero: il “roamingsara’ abolito in tutta Europa a partire dal 15 giugno 2017. Questo tipo di proposta risale a qualche anno fa anche se poi (come capita la maggior parte delle volte) l’accordo e’ stato raggiunto solo la notte scorsa, al termine dell’ultimo negoziato fra esecutivo, Parlamento e Consiglio (il cosiddetto trilogo).

Oltre all’attesa fine del roaming, verranno fissate regole severe sulla “neutralita’” di internet, per consentire a tutti i cittadini europei di accedere senza discriminazioni ai contenuti della rete.

L’intesa prevede, inoltre, anche una clausola di “uso equo” del roaming per prevenire eventuali abusi da parte chi utilizzasse all’estero il proprio numero per motivi diversi dal viaggiare.  In questo caso verranno introdotte clausole di salvaguardia che consentiranno agli operatori di recuperare i costi.

L’abolizione completa dei sovraccosti del roaming, che scatterà dal 30 giugno 2017, verrà preceduta da un primo taglio il 30 aprile 2016, quando i tetti attualmente in vigore quando si va all’estero saranno rimpiazzati da un sovraccosto massimo di 0,05 euro al minuto per le chiamate, 0,02 per gli sms e 0,05 per megabyte per i dati.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.