Rignano sul Membro, trovate 500.000 schede gia’ segnate con il voto Si. SHOCK | BUFALA

2
192

Il referendum costituzionale si terrà in Italia, come certamente sapete, il 4 dicembre 2016 per confermare o respingere la cosiddetta riforma Renzi-Boschi, contenuta nella legge costituzionale approvata dal Parlamento il 12 aprile 2016, recante

«disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione»

Come spesso accade quando c’è un evento di cui se ne parla tanto in TV, sui GIORNALI e sui SOCIAL c’è sempre la BUFALA dietro l’angolo.

Ecco cosa dice:

Rignano sul Membro: Trovate 500.000 schede elettorali per il prossimo referendum con il Si gia’ segnato.

Il plico e’ stato trovato nei pressi di Via della pazienza,  ancora molti dubbi sulla provenienza delle schede, le autorità stanno facendo il possibile per capire chi le ha lasciate lì, e a cosa sarebbero dovute servire.

Di certo c’è che da quelle parti non si fa mistero per il Si al prossimo referendum del 4 dicembre.  Shock ed incredulita’ tra i cittadini del luogo per il ritrovamento che e’ stato fatto oggi dalla sezione Polizia elettorale.

Sono state infatti trovate ben 500mila schede elettorali già spuntate per il voto SI, così tante schede che sono serviti ben venti uomini per riuscire a raccoglierle tutte e a toglierle dalla strada.

A trovare le schede è stato Tommaso, operaio di origini Siciliane migrato al Nord per trovare lavoro. Ci dice:

Non posso ancora crederci, stavo passeggiando con il cane come tutti i giorni, quando vedo per terra qualche scheda elettorale, la vicenda mi è sembrata abbastanza strana, ma non sapevo quello che mi aspettava, cento mentri più avanti infatti ho trovato interi sacchi dell’immondizia pieni di queste schede, e tutte segnate per il SI! Non ho potuto fare altro che denunciare il fatto alle autorità competenti, spero si faccia luce sull’accaduto.”

Il magistrato Maurizio D’annunzio si incarichera’ delle indagini inerenti a questo ritrovamento.

Intanto gli inquirenti sospettano che nei prossimi giorni potrebbe esserci altri ritrovamenti e quindi invitano la popolazione a segnalare atti sospetti che potrebbero inquinare il risultato del referendum del 4 dicembre su cui decideremo una volta per tutte il futuro del governo Renzi e della maggioranza

Purtroppo questa che vi segnaliamo oggi sarà una delle tante bufale che sentirete circa il referendum! Beh che dire, a primo impatto, in molti ci stanno credendo (e condividendo sui social) a questa bufala perchè a scriverla è una fonte “autorevole” come ilfattoquotidiano

Il problema è che non si tratta del famoso quotidiano on-line: I furbetti autori di questo sito hanno “giocato” su di un gioco di parole cambiando solo una lettera del sito e creando quindi un sito quasi simile all’originale

SITO AUTENTICO : ilfattoquotidiano

SITO BUFALA : ilfattoquotidaino

Capito lo scherzetto? Purtroppo migliaia di persone non si sono accorte di questo giochetto di parole del sito e stanno condividendo questa bufala come qualcosa di reale!

Ma poi, scusate, ma dov’è Rignano sul Membro? Mai sentito come comune!! Risulta esserci un Rignano sull’Arno. L’indirizzo poi citato sembra proprio uno scherzo. Si parla di “Via della pazienza“.

Poi, cosa dire poi della fantomatica “Polizia elettorale”? Anche questa mi mancava. In italia abbiamo molti corpi di polizia ma questo veramente è molto fantasioso!! 🙂 🙂 🙂

Avvisate chi l’ha condivisa, contribuiamo a non diffondere bufale su facebook! 🙂


Ti potrebbero interessare:

mm
Subito dopo il diploma si è immediatamente dedicato alla sua formazione sul campo, diventando esperto di hardware e di sistemi di rete. Mostra molta praticità anche nelle soluzioni software, occupandosi in particolare, di gestione documentale e database. Appassionato di nuove tecnologie, è aggiornatissimo sulle novità dei sistemi operativi e applicazioni.

2 Commenti

  1. hahahaha rignano SUL MEMBRO. ma daii come cazzo si fa a credere ad una roba del genere. Credevo che internet sarebbe stata un’evoluzione invece si sta trasformando in involuzione. 🙁

    • Ciao Beppe, giustamente dici come si fa a credere ad una cosa del genere ed hai ragione! Non sai quanti amici su facebook lo hanno condiviso 🙂
      Se non hanno capito che si trattava di una bufala mi chiedo come faranno a capire il contenuto delle modifiche alla costituzione 🙂 ahahaha

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.