Prova in anteprima Ingress: il nuovo multi-player game di Google che trasforma il mondo reale in virtuale

Google ha presentato la prima beta di Ingress, un nuovo game multi-player che trasforma il mondo reale in un mondo virtuale. Vuoi provarlo in anteprima? ottieni l’invito cliccando qui

“Viviamo in un mondo ricco di dati e in cui i computer sono ovunque, perché non giocarci? Per la prima volta, il mondo, non lo schermo, può formare la base di un gioco mobile: il cellulare è il controller nel palmo della tua mano,” ha dichiarato l’ideatore  del gioco John Hanke, guru e CEO della vecchia  Keyhole, l’azienda acquisita da Google nel 2004  che ha dato i natali a Google Earth, Google Maps e StreetView.

Ingress è attualmente disponibile solo per device Android scaricandolo gratuitamente da Google Play. Si tratta di una beta, ma l’esperienza di gioco è comunque assicurata.

La trama del gioco è futuristica e lascia presagire anche ipotetici scenari catastrofici: “Alcuni scienziati europei hanno scoperto una fonte di energia fino ad ora sconosciuta. Non si sa da dove provenga quest’energia, perché si manifesti principalmente vicino a statue, biblioteche e musei o quale sia il suo scopo, ma alcuni pensano che stia influenzando il nostro modo di pensare.”

Nell’unirci alla comunity, dobbiamo innanzitutto decidere con chi schierarci: con gli Illuminati – che appoggiano la tesi degli scenziati e vogliono usare quest’energia – oppure alla Resistenza – che vuole difendere la specie umana prima che tale energia misteriosa possa distruggerla.

La grande novità del gioco è che si tratta di un game in movimento: per giocare bisogna muoversi nella propria città e non stare a casa: bisogna infatti andare alla ricerca delle fonti di energia, controllare nuovo territorio inesplorato, trovare nuove armi e nuove tecnologie che ci permettano di soggiogare l’energia.

Ingress utilizza il segnale GPS per localizzarci, a quel punto “aggiunge” un livello virtuale di dati e informazioni sopra il luogo nel mondo reale in cui ci troviamo per permetterci di studiare il territorio che ci circonda e quindi partecipare al gioco stesso.

Ecco il video di presentazione ufficiale




Reply