Problemi iOS 6, ecco un altro bug

E’ stato scoperto un altro BUG su iOS6, precisamente sul browser Safari. Il browser, infatti, è afflitto da un bug che potrebbe potenzialmente portare a problemi nella sicurezza e sulla privacy dei nostri dati.

JavaScript, infatti, viene riabilitato senza che l’utente abbia deciso di farlo.

Con l’avvento del nuovo sistema operativo mobile, iOS6, Apple ha dato la possibilità a tutti gli sviluppatori di inserire i cosiddetti “Smart banner app” all’interno dei loro siti o all’interno delle loro web application.

Parliamo di semplici banner che appaiono nella homepage del sito visitato per promuovere l’utilizzo della sua applicazione disponibile su App Store.

In pratica è la funzione che rileva se un’applicazione è installata o meno sul dispositivo e permette di aprire l’App Store per installarla. Lo smart banner app è quindi uno strumento utile ed efficace per offrire agli utenti la possibilità di conoscere la propria applicazione e facilitarli quindi nella fruizione dei servizi

Per gli utenti che scelgono di disattivare Javascript nel browser Safari,  la funzione Smart Banner App verrà avviata su un sito web in modo automatico e  attiverà in modo permanente il JavaScript senza avvisare l’utente. Questo  potrebbe verificarsi su su tutti i dispositivi iOS, e quindi potrebbero avere  questo problema.

Aprendo l’applicazione Impostazioni e scegliendo in Safari, di  disattivare JavaScript, porterà ad avere un grave problema di privacy.  Successivamente basterà lanciare il browser Safari e visitare un sito web che  attivi la funzione Smart Banner App.

Il problema è serio?

Secondo Peter Eckersley, membro dell’Electronic Frontier Foundation, ente che si occupa della sicurezza sui dispositivi elettronici, ci troviamo di fronte ad un bug grave che potrebbe compromettere la nostra sicurezza, la nostra privacy ed anche la nostra fiducia, poiché un’interfaccia utente che non esegue ciò che le si ordina è un problema da risolvere il più presto possibile.

Staremo a vedere.

Vi terremo aggiornati

via




Tags:

Reply