Prestazioni e autonomia Android con kernel modificati

Si è venuta a creare una sorta di fama attorno al famoso sistema operativo Android riguardante la sua indole ad essere facilmente modificabile per essere ottimizzato e migliorato. Ma effettuare modifiche, ad esempio cambiando il kernel, apporta reali miglioramenti alle prestazioni e all’autonomia del nostro dispositivo Android?Androidworld ha effettuato una serie di benchmark utilizzando il Galaxy Nexus e provando diversi kernel per poter rispondere a questo quesito che si pongono molti “smanettoni” che utilizzano questo sistema operativo mobile.

I kernel provati, oltre a quello originale, sono tra più famosi sviluppati dalla community XDA (famosa ed attiva nel settore del modding per Android) e sono i seguenti: LeanKernel, Franco Kernel, PopCornKernel e CM9Plus Kernel.

Nella fase di testing sono state tenute d’occhio tutte le prestazioni, anche quelle grafiche, con il software dedicato AnTuTu Benchmark mentre per  controllare l’autonomia è stato utilizzato AnTuTu Tester.

Da quanto affermato da Androidworld sembra che il vincitore sia il Franco Kernel visto che apporta notevoli miglioramenti prestazionali in tutti gli ambiti ma allo stesso tempo senza sacrificare la batteria.

Per maggiori dettagli vi rimandiamo qui.




Tags:

Reply