Portabile nuovo? Ecco le prime cose da fare

Congratulazioni! Avete appena comprato un nuovo portatile. Il vostro vecchio PC aveva iniziato a fare le bizze, soprattutto per la sua età. Ma visto che sono passati anni, cosa dobbiamo iniziare a fare immediatamente prima d’usare seriamente il Notebook?

Ecco cosa fare appena comprate un nuovo portatile

Vediamo quali sono le prime operazioni da fare per iniziare bene la vostra esperienza con il nuovo portatile. Tra le prime cose certamente troviamo il collegamento ad internet (per gli aggiornamenti), la messa in sicurezza per far si che siate protetti da virus e l’installazione delle utility più comuni.

Connettetelo all’alimentatore e alla rete LAN / Ethernet

Una delle prime cose da fare è “svezzare” opportunamente la batteria del portatile connettendolo all’alimentatore. Dategli un paio di minuti di carica e poi iniziate ad accendere il vostro computer. Se vi è possibile, connettete anche il cavo di rete al vostro Router, così da dare accesso immediato ad Internet. All’avvio, il vostro Notebook vi chiederà le solite informazioni per il vostro Account (locale o online, della Microsoft) e tutte le impostazioni di configurazione iniziale.

Una volta terminata quest’operazione, vi ritroverete sul Desktop. Saranno disponibili i primi messaggi di notifica che riguardano l’uso di Cortana (se avete Windows 10) o altri programmi pre-installati. Limitatevi a prendere nota di questi messaggi e lasciate il vostro Portatile connesso alla rete per un po’: Windows si occuperà di scaricare gli ultimi aggiornamenti per Windows e gli ultimi driver disponibili per il vostro sistema. Quest’operazione può richiedere molto tempo, ma è particolarmente necessaria se intendete usare il vostro portatile al pieno delle sue possibilità e con tutte le ultime ottimizzazioni.

Non cercate di forzare Windows Update in Windows 10: la Microsoft ha cambiato un po’ di cose ed ha reso gli aggiornamenti più rischiosi disponibili solo se forziamo la ricerca degli aggiornamenti manualmente. E’ consigliato solo lasciar fare al PC per tutto il resto. Non preoccupatevi se il PC si riavvia da solo diverse volte, è normale (e di regola vi verrà detto il perché).

Proteggete il vostro sistema opportunamente

Windows 10 parte con una protezione di base che a questo punto sarà anche aggiornata (Windows Defender) perciò avete già ciò che vi serve per raggiungere i primi siti e scaricare quel che vi serve per una protezione adeguata. Di regola ogni portatile viene venduto con un Antivirus che può proteggervi per qualche giorno (normalmente 30 giorni).

A voi la scelta se disinstallarlo prima o aspettare la scadenza. Alla fin fine è comunque un bene procurarsi un buon antivirus che può lavorare con Windows Defender per offrire una protezione completa. Qualche consiglio? Kaspersky Antivirus Free o Bitdefender. Se volete vivere ancor più sicuri, non c’è nulla di meglio che procurarsi un programma passivo di protezione come Malwarebytes Antimalware.

Insomma, prima d’iniziare a lavorarci seriamente, cominciate a costruire delle buone mura attorno.

Installate tutti i programmi preferiti e sincronizzateli

Dropbox, Chrome, VLC…tutti i programmi che usate solitamente, insomma! Adesso è tempo di andare a procurarsi tutto ciò che usate di solito. Alcuni di questi programmi (come il browser, dopotutto) hanno bisogno del vostro accesso per sincronizzare nuovamente tutto con il vostro nuovo PC, perciò tenetevi pronti a ricordare la password ed il vostro nome utente.

Questa può anche essere una buona occasione per controllare qualche nuova alternativa ai programmi più vecchi che utilizzate. Chissà, può darsi che farete anche una buona scoperta su questo campo.

Visto che ora siete passati a Windows 10, date pure un’occhiata a tutti i programmi a vostra disposizione. Il vostro sistema operativo può sia usare le app UWP (Universal Windows Platform) e le PWA (Progressive Web Apps). Anche queste possono – nel caso – essere buoni sostituiti di programmi meglio conosciuti per Desktop. Esplorate!

Non sovraccaricate di roba il vostro nuovo portatile

Ecco un ultimo, ma importantissimo consiglio: non caricate di roba il vostro Notebook. Inserite solo i file più necessari e quelli che siete sicuri usate più spesso. Se avete ancora il vostro vecchio portatile potete usare il suo Hard Disk come un supporto esterno (naturalmente, controllate se è tutto in regola, se è troppo vecchio e rischia di rompersi presto compratene uno nuovo).

E’ vero che molti ultimi Notebook hanno una piccola SSD ed un Hard Disk di grosse dimensioni per i dati, ma è sempre un bene non “soffocare” – e di conseguenza rovinare la velocità – del vostro nuovissimo portatile!




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.