Pedopornografia: aveva 15 mila files, denunciato

In provincia di Savona è avvenuto probabilmente il più grosso sequestro(per la quantità) di materiale pedopornografico a una sola persona: nei due computer di un quarantacinquenne abitante nel Ponente, la polizia delle telecomunicazioni ha infatti trovato 15 mila tra foto e filmati, equivalenti a 25 gigabyte di file.

Nei 25 gigabyte di materiale ci sono foto che ritraggono minorenni in scene di sesso con altri minorenni o con adulti. E’ stata una segnalazione alla polizia a far scattare l’indagine. Nella casa dell’uomo sequestrati 2 pc con foto e video che l’uomo aveva scaricato da internet o da siti di condivisione.

Ora il contenuto dei due computer è al vaglio della polizia postale che ha aperto due filoni di indagine. Uno riguarda appunto il materiale pedopornografico scaricato dal web; l’altro, le fotografie che ritraggono bambini nudi e che potrebbero essere state prese da Facebook o da altri social forum.

Vi terremo aggiornati




Reply