PayPal, grazie per l’ordine. Autorizzazione al pagamento di xxx euro | Truffa

Attenzione alle truffe che circolano per email, soprattutto nel periodo delle festività (ma non solo). Quella che segnaliamo oggi prende di mira PayPal, società che offre servizi di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet grazie ad una “semplice” e-mail.

E-mail truffa Paypal

La mail che potrebbe arrivarvi sul vostro indirizzo di posta elettronica dice cosi:

Grazie per l’ordine. Autorizzazione al pagamento di (CIFRA) euro per aver acquistato l’oggetto (XYZ). Clicca qui per cancellare l’ordine.

La mail sembra proprio provenire da PayPal anche se in realtà non è cosi. Sfrutta l’inesperienza degli utenti e la “paura” di sbagliare online. Chi di voi non si preoccuperebbe se gli prelevassero dei soldi per un acquisto che in realtà non avete fatto? Beh, un pò tutti noi.

E proprio per questo la trappola di questa mail è molto convincente e ben fatta. L’utente inesperto, senza pensarci due volte, potrebbe far click sul link presente nel messaggio di posta e poi il guaio è fatto.

Cosa succede se clicco sul link?

Se fate click sul link presente nella mail venite re-indirizzati ad un sito del tutto simile a quello di paypal (spesso la grafica del sito originale viene copiata dagli hacker per illudere l’utente di star entrando proprio sul sito ufficiale) dove vi viene richiesto di inserire i vostri dati d’accesso.

Se lo fate vi lascio immaginare cosa succede. A quel punto avete dato le vostre credenziali agli hacker che certamente le utilizzeranno per comprare delle cose con i vostri soldi.

Se avete fatto tutto ciò vi conviene subito cambiare la password del vostro account paypal.

Non aprire i link nella mail

Nel 90% dei casi i link contenuti nelle mail potrebbero contenere virus o spam oltre che farvi abbonare a qualche servizio a pagamento. Il nostro consiglio è sempre lo stesso. Se vi viene il dubbio che la mail sia vera, non fate click nel link contenuto nella mail – piuttosto digitate l’indirizzo che conoscete del fornitore del servizio (in questo caso paypal) ed entrate nella vostra area riservata.

Scoprirete che non c’è nulla di irregolare. ATTENZIONE!

Della mail in questione ne ha parlato anche un servizio della nota trasmissione televisiva ‘striscia la notizia’, eccovi il link.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.