Paypal attaccato: 28000 account violati da Anonymous

Anonymous colpisce ancora, stavolta l’obiettivo è stato il famoso sito per i pagamenti online PAYPAL. Il gruppo di haker ha effettuato un massiccio attacco il 5 novembre, e tra questi spicca certamente proprio quello di paypal.

Come detto i cyber criminali hanno dato il via a corpose azioni di compromissione e di sottrazione dei dati personali degli utenti attaccando i siti di PayPal, Symantec, del governo australiano, del network della Nbc e pure quello di un fan club di Lady Gaga.

A darne notizia vari blog e portali specializzati (soprattuttto americani). La rivendicazione è avvenuta tramite twitter.

Secondo gli anonymous:

Paypal è una società corrotta che ha disabilitato volontariamente le donazioni a Wikileaks, senza base giuridica. Stanno collaborando attivamente con l’FBI per arrestare e imprigionare le uniche persone che si sono alzate in piedi e hanno protestato contro questa ingiustizia

Nel frattempo i vertici di Paypal hanno dichiarato:

“Stiamo investigando ma al momento non abbiamo trovato alcuna prova che dia veridicità a tali affermazioni”.

 Bluff o no, a questo punto un cambio di password sui nostri account non è sbagliato 😉



Reply