P2P: Europa in crescita

Si sa, da prima di tutte le applicazioni web c’erano già i servizi di file sharing per condividere con il globo tutta una serie di informazioni e dati in piena “libertà”. Dagli Stati Uniti, leader del settore fino ad ora, arriva la notizia che l’Europa sia diventata più accanita nel file sharing rispetto agli USA.

Confrontando il traffico dello scorso anno, gli USA avevano un traffico internet occupato da BitTorrent e simili pari al 17% circa, mentre oggi non arriva ad occupare l’11% della banda online. In Europa invece, attualmente, si presenta il 20 % e più della banda occupata online generata dallo stesso BitTorrent.

Queste analisi sono puramente indicative, poichè bisogna considerare con il totale confrontato potrebbe non essere lo stesso. Infatti, gli USA hanno una velocità e una banda disponibile superiore a quella Europea che si presenta comunque non omogenea.

Fatto sta che c’è una costante presenza di P2P, dettata da esigenze varie tra le quali quella di accedere a informazioni che all’interno del proprio paese non sono ancora disponibili, siano esse film, documenti o notizie estere.




Tags:

Reply