Office 2013 apre al Cloud, alle App ed ai Social Network

Rivoluzione in casa Microsoft! Dopo il rinnovamento totale del sistema operativo più utilizzato al mondo, Microsoft decide di dare una “svacchiata” anche alla sua suite per Ufficio. Abbandonata la consuetudine di farcire le nuove versioni di Office con tool che poi nessuno usa veramente (la maggior parte del mondo alla fine utilizza solo Word, Excel e Outlook), Redmond apre ai social network, alle App presenti sullo store e soprattutto sbarca sulla nuvola del Cloud.

il nuovo Office 365 Home Premium presentato in questi giorni è stato progettato tenendo come obbiettivo la massima  produttività e la massima flessibilità. La nuova suite infatti funziona anche su più dispositivi (fino a un massimo di cinque fra tablet Windows, PC e Mac), e include uno spazio di archiviazione extra su SkyDrive e chiamate via Skype. Il costo totale è di 99 € all’anno. (abbonamento  annuale). Ecco i prezzi definitivi al pubblico per le varie versioni:

  • Office 365 Home Premium € 99,00 
  • Office 365 Home Premium SAVE NOW € 79,00 
  • Office Home and Student 2013 € 119,00 
  • Office Home and Business 2013 € 269,00 
  • Office Home and Business 2013 SAVE NOW € 249,00 
  • Office Professional 2013 € 539,00 
  • Office 365 University € 79,00  

La spina nel fianco di Microsoft come tutti ben sappiamo è da sempre stata la pirateria. I DVD ed i CD-Rom hanno sicuramente contribuito essendo facilmente duplicabili. Dopo aver acquistato per pochi euro il Cd di installazione, bastava infatti reperire online un codice di sblocco non segnalato per poter installare liberamente la suite Microsoft. Tutto questo da oggi finirà: Microsoft non produrrà più alcun supporto ottico: tutto il software si scaricherà direttamente da internet, dopo aver ovviamente pagato il dovuto.

Word 2013

Word 2013

Ulteriore rottura con il passato è la scelta di rivolgersi alle persone più che alle aziende: Alla Microsoft hanno capito che prima di conquistare il cuore dei manager e dei responsabili di acquisto delle multinazionali devono conquistare il cuore degli impiegati e cioè di chi con la loro suite ci lavora quotidianamente. La conferma di tutto ciò arriva dalle parole di Vieri Chiti, direttore della Divisione Office di Microsoft Italia, che in un’intervista concessa a La Stampa, ha dichiarato:

“Puntiamo maggiormente sulle persone, perché sempre di più sono le persone a influenzare il modo in cui un’azienda produce. I social network, gli smartphone, i tablet hanno avuto successo prima tra i consumatori privati, e ora chi li usa si aspetta di trovare le stesse funzionalità e la stessa semplicità anche negli strumenti con cui lavora. Così abbiamo provato a svincolare il software dall’apparecchio, per garantire la stessa esperienza d’uso attraverso più piattaforme: basta accedere con il proprio profilo, e si ritrovano tutti i documenti, i dati, le informazioni che ci servono, sempre aggiornati, sempre sincronizzati tra loro”. 

 

Office 2013 metro

Office 2013 metro

Riguardo gli altri aspetti innovativi della nuova suite, e cioè la possibilità di essere installata su più dispositivi e l’integrazione con i social network, Vieri Chiti ha precisato che l’interfaccia sarà in grado di riconoscere il device sulla quale è installata e si adeguerà di conseguenza essendo ottimizzata per tastiera, touch e pennino. Un’ultima stoccata arriva invece per Google Plus: nell’intervista si parla abbondantemente di Facebook e Twitter mentre si liquida con freddezza il social network di BigG conun laconico “Non abbiamo previsto alcuna integrazione”.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.