Nvidia Tegra 4: Nuove informazioni, rivoluzione portabile

Si sa, il continuo mutare delle esigenze dell’utente hanno portato allo sviluppo delle migliori architetture hardware per dispositivi mobili di sempre, per poi avviare un meccanismo di trascinamento dallo sviluppo hardware alle esigenze degli utenti. A5X, Nvidia Tegra 3 sono solo l’inizio di questa rivoluzione, e consentono di fare già cose che nessuno di noi poteva immaginare essere possibili non meno di 10 anni fa. Oggi, il team Nvidia vuole varcare il limite della portabilità, rendendo la prossima soluzione Tegra all’altezza di un pc desktop. Vediamo insieme le potenziali novità.

Tra le varie novità, spicca di certo l’integrazione all’interno del chip Nvidia Tegra di un processore grafico davvero potente. Infatti, il suo studio proviene dalle nuovissime architetture Kepler e dal nuovo concetto degli Shader Unificati che riducono i livelli di carico e di attesa dei vari componenti del sistema.

 

 

 

 

 

 

 

Si vociferano, altre al numero di core che sarebbe fissato a 4, nuove indiscrezioni sull’implementazione dell’Nvidia Physics anche su piattaforma mobile. Sarebbe un notevole vantaggio nell’esecuzione di pesanti effetti fisici avanzati che normalmente gravano sulla CPU. Sarebbe un nuovo sistema che mescolato con gli Shader Unificati porterebbe ad un netto miglioramento delle performance generali dei sistemi Tegra.

Nvidia sarà un potenze produttrice di sistemi SoC in futuro?




Tags:

Reply