Nuovo protocollo di rete Skype da Microsoft

Microsoft ha reso ufficialite la creazione di una versione di Skype per il browser.
La piattaforma di VoIP non utilizzerà il framework di Google: WebRTC, già sottoposto al World Wide Web Consortium (W3C) e utilizzato negli Hangout di Google+, non soddisferebbe tutti i requisiti di Microsoft. Perciò, prima di rendere disponibile Skype per il browser, la multinazionale ha realizzato un nuovo protocollo di rete ad hoc. È CU-RTC-Web, in attesa d’approvazione dal W3C.skype
In particolare, Microsoft imputa a WebRTC un’eccessiva dipendenza dal Session Initiation Protocol (SIP) al costo di una scarsa interoperabilità coi dispositivi esistenti per il VoIP.

CU-RTC-Web intende superare i limiti di WebRTC per soddisfare le esigenze di Skype e funzionare su qualunque device in distribuzione. Anziché SIP, CU-RTC-Web utilizza il Session Description Protocol (SDP): un’infrastruttura di comunicazione per generare istanze multimediali condivise.  Non è stato spiegato il rapporto diretto di CU-RTC-Web con Skype.

Il tentativo di Microsoft, per essere più precisi, è quello di creare un’infrastruttura standard che non obblighi Skype ad “aprire” il protocollo a terzi. Il popolare client per il VoIP non ha mai gradito l’utilizzo della propria tecnologia su applicazioni indipendenti e Skype per il browser non farà eccezione. CU-RTC-Web, di conseguenza, permetterà l’implementazione di chiavi private che limitino le comunicazioni a un protocollo specifico: le istanze di Skype sul browser dovranno essere autorizzate esplicitamente da Microsoft.

link Microsoft




Reply