Non siamo più pirati del digitale, Italia fuori dalla lista!

Secondo una rapporto redatto dagli Stati Uniti sul rispetto della proprietà intellettuale nel mondo, dopo 25 anni di permanenza fissa, l’Italia non fa parte più della lista relativa alla pirateria informatica!

Come mai siamo fuori?

Si tratta, principalmente, del risultato dell’adozione da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) del regolamento per la tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica, entrato in vigore il 31 marzo scorso e che ha di fatto reso l’Autohority una sorta di “controllore” della Rete con ampi poteri di controllo in tema di tutela del diritto d’autore online. 

La normativa in italia ha riscosso molte critiche ma allo stesso tempo è stata ampiamente pubblicizzata davanti alle autorità statunitensi.

Questo cosa comporta?

L’uscita dalla lista nera è di grande importanza per l’Italia anche in termini commerciali, perché neutralizza gli effetti negativi in termini di accesso al mercato Usa che la presenza in lista può invece comportare. 

Per chi conosce l’inglese può leggere su questo sito il rapporto completo




Reply